Girelle bicolori al cioccolato

15 Dicembre 2015Giulia
Blog post

Le girelle … merendine per eccellenza, un’istituzione per noi nati negli anni 80 che venivamo sommersi di pubblicità di girelle, sofficini e yoyo durante i pomeriggi con Bim Bum Bam. Chi se li dimentica!  Persino io,che ho mangiato nella vita veramente poche merendine confezionate, che non ho avuto la televisione per tanti anni per scelta dei miei genitori, quelle giornate che passavo dai nonni stavo incollata ai cartoni animati fino a sera, Pubblicità comprese.  Sono ricordi che non si cancellano.  Dunque,  in memoria dei vecchi tempi e delle vecchie merende,  in memoria delle merendine confezionate che non ho assaggiato sostituite da deliziose torte fatte in casa, oggi vi propongo un buon compromesso.  Ho provato a fare le girelle bicolori,  ho omesso solamente il fondo di cioccolato fondente perché,  vi assicuro,  la girella è già così, molto golosa e cioccolatosa. Ho sbirciato le numerose ricette in Internet e ho fatto qualche prova creando la mia ricetta, quella che mi.sembrava migliore.  Ho bagnato il pan di spagna bicolore con il caffè è non con il liquore per semplice gusto personale.

La ricetta definitiva che vi propongo  ha riscosso un bel po’ di successo al.punto che ho dovuto ripetere il rotolo a pochi giorni di distanza. E questa vi assicuro,  è molto più sana di molte merendine confezionate e i bambini di certo non si lamenteranno. Mani in pasta!

girelle bicolori

 

Ingredienti:

Per l’impasto chiaro:

  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 60 gr di zucchero
  • 60 gr di farina 0
  • interno di mezza bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito

Per l’impasto scuro:

  • 2 uova medie a temperatura ambiente
  • 50 gr di zucchero
  • 35 gr di farina 0
  • 20 gr di cacao amaro
  • interno di mezza bacca di vaniglia
  • un pizzico di sale
  • 1/2 cucchiaino di lievito

Per la finitura:

  • crema al cioccolato spalmabile (io Nocciolata Rigoni di Asiago)
  • caffè freddo amaro

girelle bicolori

Procedimento:

Preparatevi 2 fogli di carta forno bagnati e strizzati. Bagnate e strizzate anche uno strofinaccio, dovrà essere umido.

Iniziate con l’impasto chiaro . Montate le uova con lo zucchero a lungo (5/10 minuti). In una piccola ciotola mescolate la farina con il lievito. Aggiungete sale e vaniglia alle uova, poi spegnete le fruste e con una spatola, lentamente, dal basso verso l’alto unite la farina e in lievito setacciato. Mescolate delicatamente fino a rendere omogeneo l’impasto e ancora spumoso. Tenete da parte.

Fate lo stesso anche per l’impasto al cacao ma abbiate l’accortezza di aggiungere il cacao alla farina e a l lievito. Setacciateli e uniteli all’impasto con una spatola sempre lentamente.

Accendete il forno a 180 gradi. Preparate una leccarda rivestita con uno dei due fogli umidi di carta forno. Stendete l’impasto al cacao formando un rettangolo omogeneo. Cercate di livellare il composto. Inserite la leccarda in forno caldo e cuocete per 5 minuti. Poi estraetela. Stendete l’impasto chiaro sopra l’impasto al cacao e infornate nuovamente per 5/6 minuti. Appena l’impasto chiaro risulta cotto estraete la banda dal forno. Ora :

Stendete sul tavolo il secondo foglio di carta forno umida. Capovolgete il vostro rettangolo di pasta sul foglio umido e staccate il foglio di carta forno con cui avete fatto la cottura. adesso vi trovate con il lato al cacao verso l’alto e il lato chiaro verso il tavolo

Stendete sul tavolo lo strofinaccio umido. Sopra di esso un foglio di carta forno non umida. Capovolgete il vostro rettangolo sulla nuova carta forno e avrete la parte chiara verso l’alto e il lato al cacao verso il tavolo. Avvolgete il rotolo stretto lungo il lato lungo, su se stesso avvolto dal canovaccio umido. Lasciate raffreddare cosi.

Riprendete il rotolo e apritelo delicatamente mantenendo la piega e senza rompere il rettangolo. Bagnatelo con il caffè in modo omogeneo ma senza inzuppare troppo. Spalmatelo con la crema al cioccolato in modo omogeneo. poi riavvolgetelo e fatelo riposare in frigo per almeno 1 ora. Poi affettatelo con un coltello affilato e servite

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta