Gnocchetti di miglio alla ricotta e prezzemolo

13 Dicembre 2019Giulia
Blog post

Il miglio, cosi prezioso e cosi poco apprezzato, è un cereale dalle mille proprietà benefiche, le più famose sono quelle rivolte a unghie e capelli, ma ce ne sono molte altre.In questo blog vi ho proposto questo cereale in diverse ricette e qui di seguito potete consultarle al link evidenziato. Oggi invece lo utilizzo per fare degli gnocchi, il mio primo piatto preferito. Calibrate la loro consistenza in base alla ricotta e ai vostri gusti. Conditeli con ciò che preferite, io ho optato per un classico, delicato e mai fuori moda come burro e salvia. Questi gnocchi sono difficili da descrivere, bisogna proprio provarli!

Se volete provare altre ricette con il miglio, ce ne sono per tutti i gusti!  cliccate qui

Potete trovare la ricetta per una crema dolce e sana, miglio con verdure e besciamella da fare al forno, delle cotolette con miglio e lenticchie

Per 3 persone circa:

  • 50 gr di miglio
  • 2 cucchiai di ricotta
  • 1 uovo
  • 60 gr di burro
  • 50 gr di farina più altra per addensare
  • Una tazza di latte (circa 200 ml)
  • noce moscata
  • sale
  • 3 cucchiai di prezzemolo fresco
  • burro e salvia  per condire

 

Cuocete il miglio in poca acqua leggermente salata per circa 30 minuti. Non preoccupatevi se risulta troppo cotto. Lasciate consumare la maggior parte dell’acqua o scolatelo. Dovete ottenere un composto non liquido. Tenete da parte.

In una pentola sciogliete il burro a fuoco lento, aggiungete la farina e il latte a poco a poco sempre mescolando per cinque minuti. Dovete ottenere un impasto liscio e omogeneo. Lasciate intiepidire.

Mescolate il miglio all’impasto di burro e farina, aggiungete sale, prezzemolo, 1 uovo, 2 cucchiai di ricotta e una grattugiata di noce moscata. Aggiungete farina necessaria ad ottenere la giusta densità. Attenzione, per regolarvi fate in questo modo: scaldate un piccolo pentolino di acqua e portate ad ebollizione. Utilizzatelo per fare una prova di cottura. Calate nell’acqua bollente una piccola porzione di impasto utilizzando due cucchiaini umidi. Lasciate cuocere due minuti, scolate e assaggiate. Valutate la consistenza. Se troppo morbido aggiungete farina e fate un’altra prova. (a me sono serviti 4 cucchiai colmi di farina, purtroppo la morbidezza dipende dalla grandezza dell’uovo e dall’umidità della ricotta).

Scaldate una pentola di acqua leggermente salata e portate ad ebollizione. Scaldate un’altra padella facendo fondere il burro con qualche foglia di salvia, a fuoco lento, senza friggerlo.

Con due cucchiaini  prelevate l’impasto e fatelo cadere nell’acqua a piccole porzioni, cuocete due minuti 3 minuti. Scolateli con una schiumarola e passateli nella padella con burro e salvia. Completate con una spolverata di parmigiano, servite subito.

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta