Crostata di pane e mele di Montersino

2 Aprile 2015Giulia
Blog post

L’ispirazione di ciò di cui vi parlo oggi me l’ha data Montersino, si, proprio lui! E chi non può essere ispirato! Quante sere ho trascorso sfogliando le pagine dei suoi libri rimanendo incantata davanti alle foto  e con la bavetta alla bocca. Quante sere ho trascorso studiando le ricette, in cerca della successiva su  cui cimentarmi. Tutto sembra semplicissimo, ma poi … non lo è! Montersino è Montersino, e qui non si discute. Lui fa sembrare tutto piuttosto facile. Cosi, come spesso capita in questi casi, provo a partire da qualcosa di semplice o che mi possa sembrare tale. Ed ecco che condivido con voi la crostata di pane e mele : una torta speciale che unisce la rusticità all’eleganza, che utilizza ingredienti semplici per creare qualcosa di sofisticato.

 

crostata pane e mele

Ma non spaventatevi, questa volta è davvero tutto molto fattibile. Un guscio di frolla friabile che racchiude un ripieno ricco e intensamente profumato di mele a tocchetti e pane raffermo , il tutto coperto da una crosticina croccante creata da un impasto burroso a base di farina e marzapane. Come dire, la classe non è acqua!

Ho messo mano alle dosi per riuscire ad avere una crostata ben bilanciata e adattandole alla mia tortiera. Purtroppo le ricette sui libri spesso non sono molto curate da questo punto di vista e una scarsa dose di frolla viene abbinata ad una tale quantità di ripieno che si possono tranquillamente farcire tre crostate .. eh no, cosi non va bene. Per questo ho provato la ricetta più volte fino ad arrivare al risultato che volevo ottenere. Poco male, la torta non è mai arrivata al giorno successivo, è veramente deliziosa! Potete prepararle tranquillamente un paio di giorni in anticipo e conservarla al fresco sotto una campana di vetro. Io l’ho abbinata ad una salsa alla vaniglia senza uova, ma questa non è assolutamente necessaria perchè il dolce in questo caso è completo e sostanzioso, e fa una gran figura! Ancora una volta, Montersino non delude!

 

 

Teglia apribile diametro 24 cm

Fondo ricoperto con un cerchio di carta forno, bordo imburrato e infarinato

Ingredienti per la frolla:

  • 230 gr di farina
  • 35 gr di tuorli (io 2 medi)
  • 60 gr di zucchero a velo
  • 120 gr di burro freddo
  • un pizzico abbondante di sale
  • scorza grattugiata di un limone

Ingredienti per il ripieno:

  • 160 gr di pane casereccio fresco o raffermo (non completamente secco)
  • 80 gr di latte
  • 400 gr di mele a cubetti
  • 30 gr di rhum
  • 60 gr di uvetta
  • 50 gr di noci tritate grossolanamente
  • scorza di un limone
  • abbondante cannella (io 3 cucchiaini rasi)
  • 70 gr di burro fuso

Per gli streusel:

  • 40 gr di zucchero a velo
  • 70 gr di marzapane
  • 80 gr di burro morbido
  • 150 gr di farina
  • 2,5 gr di lievito

Per la finitura:

  • 100 gr di confettura di albicocca
  • zucchero a velo per decorare

 

crostata pane e mele

Iniziate a preparare il ripieno tagliando il pane a piccoli cubetti e bagnandolo con il latte.  Aggiungete poco latte per volta in modo da usare solo la quantità necessaria in base al grado di secchezza del pane. In un’altra ciotola riunite le mele a cubetti e tutti gli ingredienti restanti per il ripieno, mescolate bene e lasciate riposare.

Preparate l’impasto per gli streusel aiutandovi con una planetaria o impastando a mano. Unite inizialmente il marzapane con lo zucchero a velo. Unite poi il burro morbido e per ultima la farina con il lievito. Create un i,pasto omogeneo e lasciatelo riposare in frigo.

Per ultima preparate la frolla lavorando tutti gli ingredienti con i polpastrelli per scaldare al minimo il burro. Lentamente formate un impasto omogeneo amalgamando il tutto, formate una palla e fate riposare in frigo.

 Nel frattempo unite il pane e il resto del ripieno mescolando il tutto. Preparate lo stampo imburrato e infarinato. Foderatelo con la frolla stendendola finemente con il mattarello. La frolla non è molto abbondante, io ho fatto un’opera di collage per riuscire a coprire tutta la superficie.  Ricoprite il fondo della crostata con la confettura di albicocca e riempite poi la tortiera con il ripieno. Accendete il forno a 190 gradi.

A questo punto avete a disposizione più metodi per formare gli streusel. Quello più sbrigativo consiste nel sbriciolare l’impasto sulla superficie della torta ricoprendola interamente. Oppure potete servirvi di uno schiaccia patate o di un setaccio a maglie molto larghe per formare dei grossi spaghetti che andrete a spezzettare e sistemare sulla torta. Il terzo metodo  consiste nel formare con i palmi delle mani dei piccoli salamini (come si fa per gli gnocchi) che taglierete poi in piccoli pezzi da distribuire sul dolce.

Adesso infornate, abbassate la temperatura a 180 gradi e cuocete per 45/50 minuti. Se la superficie si scurisce troppo coprite con un foglio di alluminio per gli ultimi minuti di cottura.

Sfornate e fate raffreddare completamente, anche una notte. Sformatela e spolveratela di zucchero a velo.

crostata pane e mele. (2)

Salsa alla vaniglia senza uova:

  • 40 gr di maizena
  • 80 gr di zucchero
  • vaniglia in bacca
  • 350 ml gi latte (più altro se necessario)

Scaldate il latte in un pentolino. In un altro  piccolo tegame riunite zucchero, vaniglia e maizena e, con l’aiuto di un frustino, aggiungete lentamente un po’ di latte e sciogliete le polveri. Aggiungete il resto del latte e rimettete sul fuoco  a fiamma bassa sempre mescolando finchè la salsa non si addensa. Potete consumarla calda o lasciarla freddare con pellicola e contatto. Se da fredda è troppo densa aggiungete un goccino di latte e mescolatele nuovamente con il frustino fino a renderla omogenea

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta