Zuppa di porri e pangrattato

24 Febbraio 2016Giulia
Blog post

Un vento freddo scuote i rami degli alberi in questa serata veronese.  Ieri sera, a quest’ora, una temperatura tiepida annunciava la primavera con insistenza, oggi invece, folate d’aria impazzita arrossano le guance e increspano i capelli. Stagioni impazzite! Quindi, se le cose si mettono così, (e pare che il week end prossimo non prometta di meglio), non resta che rifugiarsi nel calore dell’atmosfera casalinga, dove niente è più accogliente di una tazza di the bollente rannicchiati tra i cuscini del divano. Ma prima o dopo viene anche l’ora di pensare alla cena e a questo proposito vi potrei aiutare io. Che ne dite di una zuppa calda con crostini? So che molti di voi storgono il naso ma io sono dell’idea che spesso le minestre sono relegate a pasti ospedalieri e cene tristi e questa è una vera ingiustizia! E le minestre lo so, si sentono ingiustamente sottovalutate, sono pure un po’ arrabbiate. (se potessero parlare..). Dunque, vogliamo riportarci un pochino in carreggiata e dare la giusta importanza a questi piatti che possono essere leggeri ma golosi, light ma anche molto nutrienti,  digeribili e non per ultimo… Di classe!  Si ecco,  l’ho detto!  Di classe!  E proprio in questo periodo dove tutto non è vecchio ma vintage, dove si recuperano le tradizioni e le vecchie padelle della nonna,  dove il pane e’ migliore se preparato con farina di grani antichi e il tavolo di legno è più bello se un po’ consumato…bhe direi che anche le minestre possono essere riconsiderate a dovere.  Per esempio.. Quanto è buona questa zuppa? questa qui, che vi propongo oggi…  Deliziosa! Certo se non la provate non potete sapere,  ed è per questo che ve ne parlo. E’ una zuppa molto golosa che ricorda la soup d’onion francese (voglio dire, francese e chic vanno a braccetto).  Pangrattato e parmigiano sono mescolati alla minestra a  fine cottura regalando sapidità, sostanza e densità. Un cucchiaio tira l’altro! E il bello è che lo trovo un piatto perfetto per aprire una cena tra amici perchè è veloce da preparare ed è possibile prepararla il giorno prima, prima di servirla basta scaldarla e aggiungere del brodo se la volete più liquida. I crostini sono d’obbligo come una spolverata di parmigiano. Non ci credete!  Allora non vi resta che provare!

 

zuppa di porri e pane (3)

 

Per 2/3 persone:

  • 300 gr di porri
  • 25 gr burro
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 800 ml di brodo vegetale
  • 50 gr di parmigiano
  • 40 gr di pangrattato
  • sale
  • pepe

Tagliate i porri a rondelle. In una casseruola sciogliete il burro con l’olio, aggiungete i porri e cuoceteli per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto , fino a quando sono ben rosolati. Aggiungete poi il brodo e proseguite la cottura per 20 minuti. A questo punto unite il pangrattato e il parmigiano. Mescolate bene e cuocete un minuto. Servite caldo con una spolverata di pepe

zuppa di porri e pane (2)

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta