Verza ripiena

9 Dicembre 2016Giulia
Blog post

Quanto mi piace la ricetta di oggi!  Sono molto felice di condividere con voi questa ricetta che avevo completamente dimenticato e non assaggiavo da molto. L’ho ripescata nella memoria dei ricordi felici e dei giorni di festa,  dei pranzi con i parenti,  della tavola imbandita di cose buone.  Questa ricetta è di mamma,  ma secondo me, pure lei se ne era scordata. Vi presento quindi la verza ripiena,  alquanto insolita e poco comune rispetto ai suoi parenti involtini che sono molto conosciuti (peraltro carini e deliziosi). Ma la signora verza ripiena non è certo da meno quanto a spettacolarità e bontà e vi invito caldamente a prepararla e utilizzarla come contorno chicchettoso nelle mangiate natalizie.  E’ invernale e di stagione,  senza trascurare che potete prepararla in anticipo e sarà ancora più buona! Ma andiamo al sodo…

Si tratta di una verza tenuta intera, leggermente lessata e riempita con un saporito ripieno mediterraneo costituito da pangrattato,  capperi e olive. Successivamente legata con uno spago e infornata,  a creare un simpatico pacchetto regalo vegetale e gustosissimo che farà scena e simpatia sulla vostra tavola.

 

verza-ripiena-4

 

 

Fossi in voi non sceglierei verze giganti perché diventa difficile gestirle e diventerebbero ancora più grandi dopo la farcitura.  Se vi piace il parmigiano potete aggiungerlo,  come potete omettere l’aglio se non lo gradite. Riempitela come preferite,  in definitiva si tratta di una ottima soluzione di riciclo per parecchi ingredienti che trovate nel vostro frigo. Divertitevi a creare il vostro pacchetto regalo commestibile e rendete originali questi poveri contorni sempre così sottovalutati e bistrattati.

Non mi stancherò mai di ripeterlo, Ode alla verdura!

 

Ingredienti :

  • 2 verze piccole
  • 100 gr di pangrattato
  • 5 cucchiai di pomodori secchi a filetti
  • 4 cucchiai di olive nere denocciolate
  • Un pezzetto di aglio tritato
  • 5 cucchiaini di capperi
  • Pepe
  • Olio 30 gr di parmigiano (facoltativo)

 

verza-ripiena-3

Lavate le verze e aprite leggermente le foglie in modo da allargarle tra loro senza staccarle.  Portate ad ebollizione una pentola capiente di acqua e immergete delicatamente una verza alla volta per un paio di minuti.  Scolatela con una schiumarola e mettetela da parte a intiepidire.

Nel frattempo preparate il ripieno. Tritate olive,  capperi e pomodorini secchi, unite del pepe,  il pangrattato,  l’aglio e il parmigiano se vi va. Lasciate insaporire il composto.

Occupatevi di una verza alla volta maneggiandola sempre in modo delicato. Se la verza perde pezzetti o parte di foglia, o volete eliminare una parte del cuore della verza per far più spazio al ripieno,  utilizzate questo scarto di foglie tagliandolo a piccoli pezzi e unendolo al ripieno stesso.

Allargate le foglie e distribuite il composto tra una foglia e l’altra utilizzando metà del ripieno per ogni verza.  Quando avete completato la farcitura dovete procedere alla legatura utilizzando uno spago per alimentie cercando di racchiuderla il più possibile. Potete procedere come si fa con i gomitoli,  oppure potete fare più nodi per fermare lo spago e legare la verza come fosse una provola.  Per terminare, legatela in modo fermo Sulla parte superiore.

Sistematele due verze se una leccarda ricoperta di carta forno.  Completate con una spolverata di parmigiano,  pangrattato e un filo di olio.

Cuocete nel ripiano più basso del forno a 180 gradi per 20 minuti e se necessario, qualche minuto sotto il grill.  Servite calda eliminando lo spago e tagliando la verza in piccoli spicchi.  Buon appetito!

verza-ripiena-2

Con questa ricetta partecipo al contest itinerante “di cucina in cucina”

banner_di_cucina_in_cucina

1 Commenti

  • Monica

    12 Dicembre 2016 at 14:59

    Che bontà!! Grazie mille per aver pensato a me ed al contest di Barbara, ora sono curiosa di provarla!!

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta