Torta russa di Verona

9 Giugno 2014Giulia
Blog post

A casa con la febbre, i primi di giugno, ma come è possibile?? Il primo caldo mi ha dato alla testa tanto da riuscire a stare con un temperature africane con una maglia  a maniche lunghe senza fare nemmeno una piega. Uff. La cosa che più mi dispiace è non poter godere di queste tiepide serate stando all’aperto, seduta ai tavolini di un bar del centro con la luna brillante sopra la testa. Eh ma è questione di pochi giorni! Nel frattempo, in attesa di convertirmi all’abbigliamento estivo, vi presento la ricetta di un dolce tipico di Verona, o almeno cosi pare. La torta russa. Che di russo sinceramente non ha proprio nulla. Non ne conosco la storia o la provenienza, so che nella mia città la si può trovare nelle vetrine delle pasticcerie del centro e sulle tavole domenicali dei pranzi di famiglia. Non è un dolce cremoso, è secco, croccante all’esterno grazie all’involucro di sfoglia e morbido dentro, dall’aroma di mandorle e amaretti.

E’ un dolce piuttosto invernale, ma incredibilmente saporito. E poi, diciamo la verità, quando un dolce è buono non ha stagione. Perfetto per colazione, merenda o fine pasto. Gli ingredienti sono semplici e potete tenerli in casa e preparare questa torta al volo quando non avete altre idee. Io preferisco prepararla con due sfoglie, una sotto e una sopra, molti invece ne utilizzano una sola ripiegandola sulla superficie. A voi la scelta. Questa è la mia versione, a volte, se la preferisco più morbida, aggiungo anche un pizzico di lievito.  Vi consiglio di provarla perchè è proprio deliziosa! Buona settimana a tutti!

 

torta russa

 

Ingredienti:

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rotondi
  • 200 gr di amaretti
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 150 gr di zucchero
  • 140 gr di burro
  • 130 gr di farina
  • 100 gr di mandorle
  • rhum
  • un pizzico di lievito (fac)

 

 

torta russa (12)

 

Iniziate tritando grossolanamente amaretti e mandorle, senza ridurli a farina. Scaldate il forno a 180 gradi.  Fate fondere il burro in un pentolino a fuoco lento senza farlo bruciare, poi lasciate intiepidire. Prendete uno stampo rotondo diametro 26 e inserite la sfoglia nello stampo, foderatelo,  senza eliminare l’eccesso. In un recipiente mescolate tutti gli ingredienti iniziando da zucchero e uova e rendendo tutto omogeneo. Aggiungete un goccio di rhum in base ai vostri gusti e versate l’impasto ben mescolato dentro allo stampo. Prendete il secondo rotolo di sfoglia e ricavate un cerchi della misura dello stampo e utilizzatelo per coprire l’impasto. Rivoltate l’eccesso di sfoglia dello strato inferiore sul disco superiore e pinzettate con le dita in modo da unire i due strati che tenderanno altrimenti a separarsi troppo in cottura. Infornate a forno caldo per circa 60 minuti, poi sfornate e spolverate con zucchero a velo prima di servire.

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta