Torta rustica autunnale con noci e uva

20 Ottobre 2016Giulia
Blog post

Oggi 20 ottobre il Calendario Italiano del cibo festeggia la noce. La noce è un frutto oleoso da sempre presente sulle nostre tavole. Fu introdotta in Europa dai Romani e  venne da sempre considerata un portafortuna e un elisir di lunga vita. Non a caso infatti si tratta di un frutto molto prezioso, ricco di sali minerali e vitamina E. Mi ha sempre incuriosito la sua forma insolita, che tanto ricorda il cervello umano. A tal proposito Le noci  presentano un alto potere antiossidante,  sono ricche di acido folico e di magnesio i quali sono utili in fase di apprendimento stimolando la concentrazione e nell’antichità venivano utilizzate come medicina per ogni disturbo cerebrale, dal mal di testa alla pazzia.  Sono un vero toccasana per la salute. Io mi trovo spesso a sgranocchiare noci a metà pomeriggio per placare la fame, sono sfiziose e saporite  e in borsa ne tengo sempre una piccola confezione pronta all’uso.

L’ambasciatrice di questa giornata è Annarita Rossi del blog “Il bosco di Alici” che ha scritto un interessante articolo per l’AIFB che potete trovare qui .  Le noci sono veramente versatili, come ogni frutta secca si posso non utilizzare in ogni piatto, dall’antipasto al dolce e conferiscono sapore, carattere e croccantezza. Ho pensato di contribuire a questa giornata preparando una torta semplice e rustica. Per essere sinceri tutto è iniziato da un barattolo di yogurt vicino alla scadenza che ho utilizzato come punto di partenza per questa ricetta insieme, naturalmente,  alle noci. Un dolce autunnale per l’appunto, di quelli che si abbinano bene ad una tazza di the bollente e alle foglie che cadono dagli alberi.  La torta non è troppo dolce e l’interno è umido grazie alla presenza di una buona quantità di yogurt. Frutta secca, acini di uva bianca e farina semintegrale per un gusto autentico che riscalda.

img_3837

 

Ingredienti: per una tortiera diametro 24

  • 3 uova intere bio (albumi e tuorli separati)
  • 100 gr di zucchero di canna integrale
  • 50 gr di zucchero di canna raffinato fino
  • 200 gr di farina semintegrale tipo 1
  • 100 gr di farina tipo 0
  • una bustina di lievito per dolci
  • un pizzico di sale
  • 500 gr di yogurt (io ho usato yogurt di soia al cocco)
  • 50 gr di noci tritate più altri gherigli interi per la decorazione
  • una ventina di acini di uva bianca

 

img_3834

 

 

 

Imburrate e infarinate la tortiera e cerchio apribile o rivestitela di carta forno

Accendete il forno a 175 gradi

Separate i tuorli dagli albumi. Montate i secondi a neve ferma con un pizzico di sale. Tenete da parte.

Montate con le fruste i tuorli con i due tipi di zucchero fino  a renderli chiari e spumosi. Aggiungete lo yogurt e lasciate mescolare. A questo punto è la volta delle farine e del  lievito. Setacciateli tra loro, mescolateli e aggiungeteli all’impasto. A questo punto, dopo aver amalgamato delicatamente gli ingredienti potete procedere aggiungendo a mano gli albumi montati, un po’ alla volta, dal basso verso l’alto. Per ultime le noci tritate.

Versate il composto nella tortiera, decorate con gli acini di uva e i gherigli di noce.

Infornate per circa 45 minuti, vala la prova stecchino ma attenzione perchè l’interno tenderà comunque ad essere umido. Potete alzare la temperatura a 180 gradi e coprire la superficie con un foglio di alluminio gli ultimi 10 minuti di cottura

Lasciate raffreddare, sformate e spolverate con zucchero a velo.

2 Commenti

  • Annarita Rossi

    20 Ottobre 2016 at 11:20

    Mi piacciono tanto le torte rustiche il problema è che poi devo mangiarmele tutte da sola perchè in famiglia sono l’unica ad amarle. Grazie per aver contribuito alla giornata.

    1. Giulia Moscardo

      20 Ottobre 2016 at 13:42

      Grazie a te Annarita!!

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta