Frittata con porro e borragine per l’AIFB

18 maggio 2016Giulia
Blog post

A proposito di scampagnate e pic nic all’aperto,  che dire … Mi piacciono un sacco!  Pranzare in mezzo alla natura, sentire il profumo di erba fresca e il soletto che scalda le ossa sono cose che non hanno prezzo. Inoltre trovo il pic nic molto divertente in compagnia e molto romantico in coppia. Detto da una sentimentale come me! Io credo ci siano più tipi di pranzi all’aperto. Condivido con voi la mia personale classificazione. Per esempio: modalità panini imbottiti. Pronti e pratici, a menu’ fisso?.  La farcitura può essere varia ma la caratteristica è che un piccolo zainetto contiene tutto il pasto compresa la merenda. Leggero, perfetto per camminate e gite all’aperto.

La seconda tipologia prevede la classica grigliata di carne e verdure (naturalmente di verdure per me). Io adoro in questo caso anche patate al cartoccio e tomino grigliato. Dalle mie parti ci si trova tutti insieme per la grigliata nelle giornate di pasquetta e ferragosto trascorse rigorosamente in compagnia all’aria aperta.

La terza modalità è qualcosa di più impegnativo. Meno utilizzato da giovani ragazzini, più frequentante da famiglie con bambini. Si tratta di un pranzo completo con la differenza che le pietanze non vengono consumate nella cucina di casa ma su prati e panchine. Mi ricorda i pranzi in spiaggia delle grandi famiglie del sud, con peperonata e parmigiana di melanzane. Un brunch all’italiana, all’insegna dell’abbondanza.

Che ne dite, potrebbe avvicinarsi alla realtà ?

Io, a proposito di cio’, a proposito di prati verdi e profumo di fiori, ho raccolto qualche foglia di borragine , per portare la natura nel piatto. La natura infatti, spesso ci fornisce gratuitamente erbe saporite salutari, che possono arricchire la nostra tavola, basta saperle riconoscere. Oggi infatti l’AIFB festeggia la giornata nazionale della borragine è io ho voluto partecipare con un mio piccolo contributo.

La borragine è una pianta che puo’ crescere spontaneamente o essere coltivata. Le sue foglie verde scuro presentano una peluria superficiale. I fiori sono piccoli, edibili e di colore viola, sono prefetti per le decorazioni. Entrambi, foglie e fiori, possono essere utilizzati in cucina e sono ingredienti fondamentali  di alcuni piatti  tipici della tradizione regionale italiana.

Le foglie di borragine che ho raccolto provengono da una piantina fiorita nel mio giardino. Ho pensato di usarla per arricchire una frittata. Piatto semplice ma delizioso perfetta per farcire un panino o essere consumata fuori casa, tiepida o fredda.

E voi, di che pic nic siete?

frittata alla borraggine (13)

 

Ingredienti per 2/3 persone :

  • 4 uova bio fresche
  • 40 gr di foglie e fiori di borragine
  • 1 porro
  • Un goccio di latte (fac)
  • Olio evo
  • Sale
  • Pepe

 

frittata alla borraggine (11)

 

Scaldate una padella,  non troppo grande,  con un cucchiaio di olio. Nel frattempo affettate il porro a rondelle sottili.  Fatelo rosolare in padella girandolo di tanto in tanto.  Aggiungete le foglie e i fiori di borragine tagliati in piccoli pezzi. Salate e aggiungete un goccio di acqua se necessario. Fate cuocere mescolando. Le erbette caleranno parecchio di volume. Ci vogliono solo pochi minuti. La verdura deve solamente scottarsi.

Togliete dalla padella e lasciate intiepidire.

In una tazza mescolate con una forchetta le uova con il goccio di latte,  sale e pepe.

frittata alla borraggine (1)

Aggiungete il trito di verdure. Ungete la padella che avete usato,  con dell’olio di oliva.  la padella va bene con diametro 22/24 cm in modo che la frittata non copra di la superficie.  A padella calda versatevi il composto di uova,  fatelo scivolare su tutta la superficie della pentola e coprite con coperchio. Fate cuocere 5/7 minuti a fuoco medio fino a quando la parte sotto si colora e la superficie si rassoda.  A questo punto potete decidere se girare la frittata o continuare a cuocere qualche minuto ancora lo stesso lato. Se la frittata non è troppo spessa, utilizzando il coperchio, il calore arriverà anche sulla parte superiore e non avrete bisogno di capovolgerla e potrete avere una superficie chiara.  Io ho optato per questa opzione. Quando la superficie si è rassodate trasferite la frittata su un piatto da portata,  tagliatela a fette e mangiatela calda o tiepida… Che dico,  è deliziosa anche fredda!!

frittata alla borraggine (6)

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta