Sfincione palermitano

18 Maggio 2022Giulia
Blog post

Da molto tempo volevo provare lo sfincione palermiano e devo dire che avrei potuto provarlo prima! Deliziosa focaccia tipica palermitana condita con tanto pomodoro alla cipolla, caciocavallo e pangrattato. Una pietanza semplice e allo stesso tempo ricca! Perfetta da servire ad un pranzo in piedi, ad un pic nic, ad una merenda, per aperitivo.

Nel mio sfincione ho eliminato le acciughe. Se posso osare mi sento di consigliare capperi e una spolverata di origano per arricchire la versione vegetariana.

Sfiziosissimo e facile da preparare! Un asso nella manica!

 

***Con questa dose di impasto potete preparare uno sfincione in una leccarda da forno di dimensioni standard e lo otterrete alto e soffice come in foto, come prevede la ricetta.  Oppure potete dividere l’impasto in due leccarde ottenendo due sfincioni più bassi e croccanti. In questo secondo caso vi ricordo di raddoppiare le dosi per la farcitura.

 

Ricetta per preparare lo sfincione palermitano

Ricetta di Giusina in cucina

Ingredienti per l’impasto:

  • 700 g semola di grano duro
  • 200 g farina 00
  • 700 ml acqua
  • 20 g olio extravergine d’oliva
  • 10 g sale
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 10 g lievito fresco o 5 gr di lievito secco

Ingredienti per il condimento di una leccarda:

  • 3 cipolle bianche
  • 200 g caciocavallo
  • 500 ml passata di pomodoro
  • Olio d’oliva
  • Origano
  • pangrattato

Procedimento per l’impasto:

Sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungete un po’ di zucchero. Unite i due tipi di farine e impastate. Per ultimi unite olio e sale e impastate nuovamente anche utilizzando un cucchiaio di legno. L’impasto risulta piuttosto morbido. Mettetelo in una ciotola e copritelo con pellicola. Lasciatelo a temperatura ambiente per 30 minuti.

Potete preparare l’impasto la sera prima e lasciarlo lievitare in frigo fino alla mattina successiva, oppure lasciarlo lievitare in frigo anche 24 ore come ho fatto io. Terminato il tempo di riposo in frigorifero tiratelo fuori, lasciate lievitare 3-4 ore a temperatura ambiente e impastatelo nuovamente. Trasferitelo poi in teglia unta di olio o coperta di carta forno e lasciate lievitare altri 30 minuti.

Procedimento per il condimento:

Da preparare anche il giorno prima.

Tagliate le cipolle a fette in maniera grossolana, versatele in una teglia con poca acqua e un po’ di olio. Cuocete a fuoco lento per almeno un’ora. Unite poi il pomodoro, aggiustate di sale, aggiungete un pizzico di zucchero e lasciate cuocere ancora. Al termine della cottura aggiustate di sale e pepe e se volete frullate il sugo, io preferisco non farlo.

Tagliate il caciocavallo a piccoli tocchetti e tenetelo da parte.

Quando l’impasto è pronto in teglia, distribuite la metà del cacio sulla superficie e premete delicatamente i tocchetti per farli leggermente affondare. Versate sopra il pomodoro e distribuitelo. Proseguite con il redto del formaggio, una spolverata generosa di pangrattato e origano se vi piace.

Infornate in forno caldo a 220 gradi per 20 – 25 minuti. (se invece avete optato per uno sfincione più fine controllate la cottura dopo 15 minuti).

Tagliatelo in porzioni e servite caldo, tiepido ma è ottimo anche freddo

 

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta