Orzotto agli asparagi bianchi e zafferano

4 Maggio 2014Giulia
Blog post

Cosa c’è di meglio che sentirsi bene? E cosa c’è di meglio che sentirsi bene per nessun motivo particolare, ovvero, rendersi conto che ci sono uno, nessuno e centomila motivi diversi, nello stesso istante, per sentirsi bene veramente? Bhe, è come poter scegliere. Come trovarsi in gelateria e poter scegliere il gusto che vuoi sul cono gelato in quel momento, o trovarsi in una multisala e scegliere il film da guardare, o scegliere se uscire con l’ombrello o bagnarsi sotto la pioggia. Cosi, solo perché ti va di farlo. Io oggi mi sento cosi, consapevole di poter scegliere, molto più spesso di quanto si possa credere possibile. E questo basta per una ventata di energia positiva alla mia lavorativa, ma soleggiata giornata.

Quindi, già che posso scegliere, e in questo blog si parla perlopiù di cucina, oggi decido per un piatto solare e primaverile. Un primo piatto genuino e nutriente, un concentrato benefico per corpo e mente. Voglio utilizzare gli asparagi: ortaggi di stagione  ipocalorici, dall’elevato potere diuretico, ricchi di vitamine e sali minerali, (soprattutto potassio), e sono buonissimi! Li voglio abbinare allo zafferano, oro giallo, costosissimo, ricco di antiossidanti e ad azione antidepressiva. E poi? Metto da parte il più classico riso e opto per un orzo da cucinare come un buon risotto. Via libera ai cereali!  E poi non dite che qui non si mangia sano!

 

orzotto asparagi e zafferano

 

Ingredienti per 2/3 persone:

  • 500 gr di asparagi bianchi
  • mezzo porro
  • sale
  • 180 gr di orzo perlato
  • brodo vegetale q.b
  • mezzo bicchiere di vino bianco secco  (io ho utilizzato un Soave)
  • mezza bustina di zafferano
  • olio evo
  • pepe
  • parmigiano e prezzemolo (fac)

 

Iniziate col lavare e pulire gli asparagi togliendo la parte esterna più dura e legnosa. In un pentola fate soffriggere il porro tagliato molto finemente e aggiungete poi gli asparagi tagliati a piccoli pezzi. Cuocete aggiustando con del sale e lasciando che l’acqua di cottura si consumi lasciando gli asparagi teneri e croccanti. Spegnete e tenete da parte.

In una pentola mettete una cucchiaio di olio e l’orzo e fatelo tostare a fiamma vivace per circa 1 minuto. Aggiungete il vino e continuate la cottura finchè l’alcool evapora completamente.

A questo punto aggiungete il brodo, abbassate sensibilmente la fiamma e mescolate di tanto in tanto se necessario. Trascorsi circa 20 minuti, unire gli asparagi e lo zafferano sciolto in mezzo bicchiere di brodo caldo. Proseguite la cottura fino a quando l’orzo vi risulta al dente. aggiustate di sale e pepe e servite caldo con una spolverata di parmigiano (se lo gradite), di prezzemolo fresco e un filo d’olio. Io, in questo caso, ho preferito non aggiungere nulla  e gustarlo al naturale  Buon appetito!

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta