Fusilli di Kamut in crema rosa di barbabietola

28 Giugno 2014Giulia
Blog post

Oggi sono in fase  “recupero cose dimenticate”. Se devo essere sincera (se mi sevo esprimere dal punto di vista culinario), a me dispiace che certi ingredienti siano poco popolari e posi poco utilizzati. Mi dispiace per loro, ecco. Insomma, magari per tanti anni sono stati re e regine di pranzi e banchetti e oggi non vengono calcolati. Si dovrebbero sentire depressi, vorrei per una volta andare in loro soccorso. (ok, sindrome della crocerossina esci da questo corpo).  La barbabietola rossa per esempio… è presente su ben poche tavole  e in genere sembra non essere nemmeno tanto simpatica.

Forse è quel suo gusto dolciastro e terroso che la rende inusuale. Eppure io rimango sempre incantata dal colore intenso, persistente e cosi bello del suo succo. Penso che la si possa usare per molte cose. Come ripieno per dei ravioli, come colorante per una salsa, per la pasta fresca o per la glassa dei biscotti…eh, già provata questa! E funziona! Poche gocce di succo conferiscono un rosa intenso ad una base dal colore chiaro e neutro. Perfetto colorante naturale per evitare antipatici additivi dai nomi complicati e dai effetti collaterali impensati.  Voi che mi dite? Inoltre le sue proprietà sono numerose ma poco considerate. La rapa rossa è una preziosa fonte di ferro vegetale. Per assimilarlo al meglio è necessario consumarla cruda grattugiata, condita con una buona spruzzata di succo di limone. Quest’ultimo, come è risaputo, essendo fonte di vit C, ne facilita l’assorbimento. Ricca di sali minerali, vit C, fibre, ha azione disintossicante e depurativa. Non è forse il caso di rivalutarla? Inoltre vi assicuro che utilizzata e condita nel modo giusto, il suo gusto dolciastro e ferroso è facilmente neutralizzabile. Provate per esempio questa ricettina.

Volete convincere la vostra bambina a mangiare la rapa rossa? Non è un’impresa impossibile, io mi giocherei per esempio la carta “Hello Kitty”. Dovrà pur mangiare tutto rosa questo animaletto. Cosa c’è di meglio di un piatto di fusilli rosa shocking? E sono pure buoni! Potreste tentare in questo modo, facendo inoltre un favore alla dimenticata barbabietola che vi sarebbe infinitamente  riconscente :-). Potete seguire la ricetta vegana che vi propongo di seguito, oppure utilizzare panna da cucina tradizionale ed una buona spolverata di parmigiano per la versione meno alternativa. Naturalmente i fusilli che ho usato sono de L’Origine. Cremosi e inaspettatamente piacevoli. Fluostyle!

 

fusilli in crema di rapa

 

Ingredienti per 3 persone:

  • 200 gr di fusilli di kamut
  • 170 gr di rapa rossa già lessata
  • 120 ml di panna di soia
  • 1/2 cipolla media
  • olio evo
  • prezzemolo
  • pepe

 

IMG_3246

 

 

Portate l’acqua a bollore, salatela leggermente e immergetevi i fusilli. In una padella fate scaldare 2 cucchiai di olio, tritate finemente la cipolla e soffriggetela per qualche minuto. Nel frattempo tagliate la rapa a cubetti e aggiungetela alla cipolla quando questa sarà dorata. Fate insaporire qualche minuto aggiungendo un cucchiaio di acqua. Trasferite il tutto in un mixer, aggiungete la panna e frullate. Aggiustate di sale, pepe e aromi a piacere. Trasferite la vellutata nuovamente in padella. Scolate la pasta al dente e unitela alla vellutata di rapa. Continuate la cottura aiutandovi con qualche mestolo di acqua di bollura che avrete tenuto da parte. Regolate sapore e densità. Spolverate nuovamente di pepe, un filo di olio e abbondante prezzemolo fresco tritato. Impiattate e servite caldo. Per la versione non vegana potete spolverare con del parmigiano.

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta