5 dicembre: Brutti ma buoni di nonna Pina

5 Dicembre 2021Giulia
Blog post

Questi non sono i classici brutti ma buoni piemontesi, questi sono i brutti ma buoni di nonna Pina, con tutte le personalizzazioni che una nonna può fare, ma non avrei certo potuto chiamarli altrimenti. Questi biscottini hanno accompagnato le festività in tutta la mia infanzia. Sono preparati con pochissimi ingredienti ma i datteri la fanno da padroni. Potete utilizzare la frutta secca che preferite e tenere buona la ricetta per tutte le volte in cui avrete bisogno di un’idea per utilizzare un albume avanzato. Dire che sono facili è dire poco. Pronti in pochissimi minuti e durano parecchi giorni!

Ciao nonna Pina, buon Avvento anche a te!

 

— Se cercate altre  idee per preparare i vostri biscotti da regalare, sul blog ne trovate per tutti i gusti: gli eleganti frollini chicchi di caffè, deliziosi frollini allo zenzero candito senza latte e senza uova, biscotti bicolore a spirale

 

Riciclo di albumi

Circa 20 pezzi

 

Ingredienti:

  • 100 gr di mandorle tritate grossolanamente
  • 70 gr di datteri tritati al coltello
  • 30 gr di altra frutta secca (nocciole, pistacchi, arachidi)
  • 90 gr di zucchero
  • 1 albume
  • Un pizzico di cannella
  • Un pizzico di sale

 

Montate a neve l’albume con il pizzico di sale, lo zucchero e la cannella.

In una ciotola unite i datteri tritati e tutta la frutta secca. Unite l’albume montato e mescolate delicatamente fino ad amalgamare tutti gli ingredienti. Formate dei mucchietti con un cucchiaio su carta forno e cuocete a forno caldo a 180 gradi per 20 minuti circa. Lasciate raffreddare completamente.

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta