Birramisù

26 novembre 2014Giulia
Blog post

Sebbene io resti fedele al classico tiramisù, mi diverto molto a provare combinazioni alternative perché credo che si tratti di un dolce versatile dove crema e biscotti possono essere sostituiti in rivisitazioni insolite ma altrettanto piacevoli. D’estate è possibile utilizzare frutta fresca come ananas, fragole o pesche (con cui preparo il tiramisù che ha il sapore del gelato solero, che è la mia versione estiva preferita). D’inverno invece, mi piace utilizzare l’arancia e abbinarla al cioccolato croccante (come vi ho proposto qui). Negli ultimi tempi ho sentito parlare molto i “birramisù”, ovvero, il tiramisù alla birra. Alquanto insolito come accostamento, ma proprio per questo mi ha sempre incuriosito e, complici le numerose birre che stazionano in dispensa da un po’, ho deciso di provarlo. Non ho seguito una ricetta precisa, anzi, è stata una decisione presa in corsa quando mi sono ritrovata con una crema alla birra deliziosa, ma troppo morbida per essere un frosting per cupcakes. Ho dovuto cosi rimediare  unendo la crema al mascarpone e affidandomi agli adorati pavesini per creare gli strati. la bagna è composta da caffè e birra leggermente zuccherati. Io ho utilizzato una birra bionda ma nulla vieta di usare una rossa o doppio malto per avere un gusto più deciso e un aroma più intenso.

birramisu'

Ne è uscito un dolce al cucchiaio veramente particolare, talmente particolare che potrebbe non incontrare i gusti di alcuni, ma vi assicuro che vale la pena provare. La bagna leggermente alcolica, l’amarognolo della birra e il caffè sgrassano il palato contrastando con la crema vellutata dal sapore morbido. La crema (che non contiene  uova crude), non è molto densa, ritengo perciò che una monoporzione sia il modo adatto per servire questi tiramisu’. Non vi resta che provare questa nuova versione e vi do appuntamento al prossimo tiramisù!

birramisu'

Ingredienti: (Per una pirofila media o 8/10 monoporzioni)

Per la crema alla birra:  (ispirata dalla ricetta trovata sul blog “Roba da donne” e leggermente modificata)

  • 4 tuorli
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di farina
  • 330 ml di birra chiara
  • un pizzico di cannella

 

  • 700 gr di mascarpone
  • 5 cucchiai di zucchero circa (regolatevi secondo il ostro gusto)
  • cannella qb

Per la bagna:

  • 100 ml di caffè da moka
  • 25 gr di zucchero
  • 100 ml di birra chiara

Per la finitura:

  • 1 confezione e mezza di Pavesini (circa 12  confezioni monoporzione)
  • cacao amaro per decorare

 

Procedimento:

Iniziate preparando la crema. Montate molto bene i tuorli con lo zucchero, aggiungete poi il pizzico di cannella e rendeteli molto spumosi. A parte fate intiepidire in una pentola capiente la birra. Quando sarà calda aggiungetela alla montata di uova, in piccola parte, solamente per diluire leggermente, il resto lasciatelo nella pentola. Aggiungete alle uova anche la farina e fate mescolare bene eliminando tutti i grumi. Aggiungete birra fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo e fluido. Ne basta poca. Versate tutto il composto di uova nella birra calda, in una sola volta, e con una frusta continuate a mescolare a fuoco medio finchè non si addensa. Poi togliete dal fuoco, versate subito in una ciotola e coprite con pellicola a contatto. Lasciate raffreddare completamente. Non otterrete una crema molto densa, ma sarà piuttosto montata a causa della CO2 liberata dalla birra. Questa crema potete prepararla anche il giorno precedente alla composizione del dolce.

Preparate il caffè, zuccheratelo e lasciatelo raffreddare.

In una ciotola unite zucchero, cannella e mascarpone e mescolate bene. Unite poi la crema alla birra ormai fredda e mescolate (potete provare anche con le frusta a bassa velocità). Regolate di zucchero e cannella in base ai vostri gusti. Dovete ottenere una crema liscia e soffice. Conservate in frigo.

Ora potete iniziare a comporre il dolce. Come vi ho detto, la crema è piuttosto morbida, le monoporzioni sono sicuramente più adatte rispetto ad una pirofila unica, ma potete comunque procedere in entrambi i modi. Unite la birra al caffè zuccherato, immergetevi per pochissimo tempo i pavesini, e iniziate a comporre gli strati, intervallando la crema alla birra con i biscotti inzuppati, fino ad esaurimento degli ingredienti. Si consiglia sempre di inzuppare poco i biscotti, a maggior ragione in questo caso: la bagna in eccesso andrà a rendere ancora meno densa la crema, perciò state scarsi.Completate con una spolverata di cacao amaro e conservate in frigo.

birramisu'

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta