Finto chili ai 3 fagioli

11 Gennaio 2014Giulia
Blog post

A volte mi siedo comoda sul divano, e invece di accendere la tv,  mi ritrovo a fissare la libreria. I libri fanno parte di me e della mia vita come molte altre cose; vengono accumulati negli anni, testimoniano quello che sono stata, cosa ho cercato, cosa mi ha riempito la testa, cosa mi ha aiutato a sognare e mi ricordano le lunghe serate a studiare il biblioteca, la stanchezza e l’ansia da esame. Ma sono anche  il lusso dell’evasione, lo stimolo per la mente.

Mi piace fissare le copertine colorate e  perdermi tra i titoli. I miei libri sono disposti in un ordine “disordinato”, alcuni hanno le orecchie, altri le pagine gialle, altri le pagine rotte,  bianche o scarabocchiate. Poi mi capita per le mani il mio preferito, che ormai è vecchio, consumato e ha l’aria vissuta. Ma come lui ce ne sono molti altri perché negli anni il preferito può anche cambiare. Ma se tralasciamo la parte sentimentale della faccenda mi vengono in mente le ore trascorse tra gli scaffali dei negozi e io che mi dirigo verso  la cassa con una pila di libri  tenuta su un braccio e nell’altra mano il portafoglio che si appresta inesorabilmente ad alleggerirsi. Lo shopping compulsivo esiste anche in libreria, si ma.. che soddisfazione! Negli ultimi mesi ho iniziato più libri diversi e li porto avanti contemporaneamente. Uno in ogni borsa, uno in ogni stanza. Sono una sicurezza e non si ha mai la sensazione di perdere tempo. Fanno pure arredamento! Ultimamente la mia bibbia culinaria è un libro di ricette vegan. Non perché io sia vegana, ma perchè trovo che le foto siano meravigliose e i piatti originali, speziati ma nello stesso tempo semplici e colorati. Solo a sfogliare le pagine sale l’appetito e la voglia di cucinare. E poi sono curiosa e vorrei assaggiarli tutti.

 

finto chilli ai 3 fagioli (5)

Non è il primo esperimento tratto da questo libro, e vi assicuro, non sarà nemmeno l’ultimo. Mi sono cimentata in questo finto chilli di fagioli per una cena tex- mex: piatto sostanzioso ma sano. Adatto a chi ha fame e stomaco forte. Potete usarlo come secondo piatto o potete trasformarlo in piatto unico farcendovi una tortilla. Arricchite con insalata e pomodori, formaggio fondente e  guacamole. Il vero chili è notoriamente molto piccante e viene accompagnato a carne e verdure. Nella ricetta non inserirò indicazioni riguardanti la quantità di spezie. Ritengo che questa sia strettamente legata alle preferenze personali. Se apprezzate il gusto piccante e i sapori forti abbondate di peperoncino (anche fresco), paprika e  aglio. La birra aggiunta in cottura conferisce un retrogusto amarognolo ma piacevole, potete sempre sostituire con la stessa quantità di brodo vegetale. E il cacao…bhe provare per credere!

 

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 1/2 scatola di fagioli rossi
  • 1/2 scatola di cannellini
  • 1/2 scatola di fagioli neri
  • 2 carote piccole
  • 1/2 cipolla
  • 1/2 scatola di mais
  • 1 tazza di champignon
  • 1 cucchiaino di cacao amaro
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1/2 peperone verde, giallo, rosso a tocchetti (solo 2 metà se i peperoni sono grandi)
  • 400 gr di polpa di pomodoro
  • 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  • 2 tazze di birra o brodo vegetale
  • cumino
  • peperoncino
  • paprika
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 cucchiaino di origano
  • sale

 

finto chilli ai 3 fagioli (7)

 

 

Scaldate l’olio in una casseruola e aggiungetevi la cipolla tritata. Lasciate cuocere qualche minuto. Poi aggiungete la carota tritata, i peperoni e l’aglio e lasciate cucinare per 3 minuti. Aggiungete peperoncino, paprika e cumino e lasciate insaporire. Trascorso qualche minuto eliminate l’aglio e aggiungete il resto degli ingredienti. Portate ad ebollizione, successivamente abbassate la fiamma e cuocete a fuoco lento finché le verdure saranno cotte e il liquido sarà evaporato. A cottura ultimata aggiustate di sale e spezie. Questo piatto può essere preparato in anticipo e riscaldato al momento di essere servito. Con il tempo acquista sapore.

Non fatevi mancare un bicchiere di sangria.

3 Commenti

  • Tonia

    24 Gennaio 2014 at 11:10

    Its ѕuch as you read my mind!
    Υοu seem to underѕtand ѕo &X6d;uch approximately thiѕ, such
    as you wrote t&X68;e еboo&X6B; in &X69;&X74; or somet&X68;ing.

    I feel that yοu could do with а
    few % to driνe the messagе hοme a &X6C;&X69;ttlе bit, but othe&X72; than
    that, that is fantastiс blog. An excellent reаd.
    I’ll cеrtai&X6e;&X6C;&X79; be back.

    1. giuly.83

      6 Marzo 2014 at 21:55

      Thank you for your visit, I’m happy you like my blog. Come back soon. Bye

  • giuly.83

    6 Marzo 2014 at 21:18

    Hi Phillip, I’m really sorry for the delay in my answer. Thank you very much for your compliments. I will keep on doing good job with my blog. I’m very happy that you like it so much and I wait for your further visits and comments. Bye

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta