Torta portoghese

16 Settembre 2021Giulia
Blog post

Ho incontrato questa ricetta cercando un modo per terminare una confezione di biscotti savoiardi che, detto tra noi, non sono proprio i miei biscotti preferiti. La torta di oggi si chiama “torta portoghese” anche se si tratta di una ricetta tipica beneventana. Una crostata ripiena di savoiardi che vengono immersi in un composto di uova e latte il quale in forno diventerà cremoso e delicato. Una ricetta regionale veramente deliziosa, preparata con pochi semplici ingredienti. La sua consistenza e il risultato finale vi stupiranno. Adatta ad ogni occasione e ogni stagione, mi sento di dire che diventerà un mio asso nella manica per il riciclo dei savoiardi. Ed ora, in cucina!

Se cercate altre ricette con i savoiardi potete trovare sul blog la ricetta del tiramisù caraibico alle pesche, charlotte al forno con mele e cannella e savoiardi sardi, il tiramisù di Montersino con uova pastorizzate

Ingredienti per una tortiera diametro 24:

Per la frolla: tortiera diametro 24 – 26 cm

  • 190 gr di burro morbido ma ancora plastico
  • 2 uova
  • 250  gr di farina bianca
  • 100 gr di farina integrale
  • 100 gr di zucchero
  • sale
  • scorza di limone bio

Per il ripieno: (qui la ricetta)

  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 500 ml di latte
  • sale
  • scorza di limone bio
  • interno bacca di vaniglia
  • un bicchierino di liquore strega
  • savoiardi

Preparo la frolla utilizzando il metodo sabbiato. Nella ciotola della planetaria o nel mixer inserisco il burro e la farina. Lavoro in maniera intermittente con la frusta a foglia per non far scaldare troppo il composto fino a quando ottengo un composto sabbioso e farina e burro si saranno uniti in queste piccole briciole. Unisco poi il resto degli ingredienti e aziono nuovamente la planetaria fino a quando gli ingredienti si sono uniti in grosse briciole. Lavoro brevemente l’impasto con le mani, formo una palla che avvolgo in pellicola e lascio riposare  minimo 30 minuti in frigo.

Nel frattempo  preparo imburrata e infarinata la tortiera, meglio se con cerchio apribile.

Togliete dal frigo la frolla, stendetela con il mattarello ad uno spessore di circa 3-4 mm, aiutandovi con carta forno. Rivestite la tortiera compresi i bordi. Regolate i bordi e bucherellate il fondo. Mettete nuovamente in frigo la tortiera.

Tagliate i savoiardi in pezzi lunghi uguali. Togliete la tortiera dal frigo e disponete i savoiardi sul fondo creando il classico motivo a lisca di pesce. Tagliate pezzetti più piccoli per occupare i buchi fino al perimetro della crostata. Ora ponetela nuovamente in frigo.

Accendete il forno a 180 gradi.

Prendete una ciotola. Unitevi all’interno le uova e lo zucchero. Lavorateli con la frusta a mano. Unite la vaniglia, il sale e la scorza di limone. Mescolate. Unite il liquore e il latte. Mescolate bene. Versate questo composto delicatamente nella tortiera e lasciate riposare qualche minuto in modo che i biscotti si inzuppino e si assestino. Aggiungete ancora liquido se necessario e sistemateli se tornano a galla. Infornate a 180 gradi per 35 – 40 minuti. Lasciate raffreddare completamente e spolverate con zucchero a velo prima di servire.

Se vi avanza frolla o composto di latte e uova potete preparare delle piccole crostatine

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta