Risini salati con zucca, monteveronese e sesamo nero

28 febbraio 2018Giulia
Blog post

I risini sono la mia passione! Chi mi conosce sa che sono la prima dolcezza che provo quando metto piede in una nuova pasticceria veronese. Adoro quei granellini di riso sotto i denti e la cremosita’ della crema pasticcera ricca e vellutata con quel gusto perfetto e avvolgente delle coccole mattutine.

Dopo tutti i risini tradizionali addentati a colazione, ho voluto creare una versione salata che fosse veronese al cento per cento, che rispettasse la tradizione pur indossando una nuova veste, sfiziosa e saporita, adatta ai nostri aperitivi! La crema pasticcera ha perso per strada lo zucchero il quale è stato sostituito da una buona gratuggiata di Monte Veronese stagionato che è una vera chicca delle nostre montagne. La crema è una delizia, gustosa e allo stesso tempo delicata, vi verrà voglia di mangiarla a cucchiaiate. Ho abbinato una dadolata di zucca delica rilassata in padella profumata al rosmarino che va d’amore e d’accordo con il Monte Veronese.

Infine, non posso non spendere due parole per il riso. Non si tratta di un riso qualunque, ma di sua maestà “vialone nano”, prodotto IGP coltivato e confezionato nelle riserie veronesi da più di cinquecento anni, fiore all’occhiello delle nostre terre. Ottimo per preparare risotti, è ricco di amido e assorbe i condimenti, ed è naturalmente indispensabile per i risini. Vi consiglio di preparare parte di ciò che vi serve il giorno precedente per snellire il lavoro e impiegare meno tempo. La crema pasticcera, la frolla, la zucca in padella e anche il riso. Potete prepararli tranquillamente precedentemente, il giorno successivo non vi resta che assemblare e infornare e vi sembrerà tutto più semplice.

Se dopo aver preparato questa squisitezza in versione salata siete rimasti soddisfatti, non dimenticate di provare l’imperdibile risino dolce di Verona nella sua versione tradizionale, il risino alle mandorle senza lattosio e la crostata di riso con pere e cioccolato. Sul Pomodorino la scelta non manca!

Ode alla mia bella Verona! Mani in pasta!

 

Ingredienti per 20 risini:

Per la frolla:

  • 360 gr di farina
  • 180 gr di burro freddo a tocchetti
  • Un cucchiaino di sale
  • 2 uova

Per la crema pasticcera al Monte Veronese:

  • 200 ml di latte Intero
  • 50 ml di panna
  • 3 tuorli
  • 9 gr di amido di riso
  • 9 gr di amido di mais
  • 40 gr di Monte Veronese grattugiato
  • Noce moscata
  • Sale

Per il riso:

  • 250 ml di latte Intero
  • 50 gr di riso vialone nano
  • 20 gr di burro
  • Sale
  • 35 gr di farina
  • 1 uovo

Per la zucca:

  • 250 gr di zucca
  • Due cucchiai di olio
  • Uno spicchio di aglio
  • Sale
  • Pepe
  • Un rametto di rosmarino

Sesamo nero per completare

 

 

Iniziate preparando la crema pasticcera: in un tegame fate scaldare il latte. Nel frattempo in una ciotola riunite gli amidi, il sale, la noce moscata, il Monte Veronese. Unite la panna fredda e mescolatela con questi ingredienti in modo da renderli omogenei. Aggiungete il latte caldo a filo e mescolate bene con una frusta a mano. Versate nuovamente il tutto nel tegame e cuocete a fuoco basso mescolando sempre fino a quando la crema si addensa. Trasferitela in una ciotola, coprite con pellicola a contatto e lasciatela raffreddare completamente.

Occupatevi del riso. Prendete un tegame, versatevi il latte, la noce di burro e il sale. Scaldate mescolando. Quando il latte è caldo aggiungete il vialone nano e cuocete esattamente 18 minuti. Al termine della cottura spegnete il fuoco e aggiungete la farina. Mescolate nuovamente e lasciate raffreddare. Quando il riso è completamente freddo unite l’uovo intero, e successivamente la crema pasticcera ormai fredda. Mettete da parte.

Mondate la zucca e tagliatela in piccoli cubetti. In una padella versate due cucchiai di olio e lo spicchio di aglio. Lasciate insaporire un minuto a fuoco lento, eliminate l’aglio, unite la zucca, il rosmarino e un pizzico di sale. Se necessario un goccio di acqua. Fate cuocere fino.a quando la zucca risulta tenera. Regolate di sale e pepe. Lasciate intiepidire.

Ora non vi resta che occuparvi della frolla. Potete utilizzare la planetaria o prepararla a mano . Nella ciotola unite burro, sale e farina. Lavorate gli.ingredienti con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sabbioso a grosse briciole. Unite l’uovo e mescolate, lavorate velocemente. Otterrete un impasto liscio e omogeneo che avvolgerete bella pellicola e farete riposare in frigo per almeno 30 minuti.

 

 

 

Assemblaggio e cottura.

Estraete dal frigo la frolla e lasciatela riposare qualche minuto a temperatura ambiente.

Unite la zucca al resto del ripieno.

Imburrate e infarinate gli stampini (io ho utilizzato quelli per muffin), in alternativa utilizzate lo spray staccante che in questi casi torna molto utile.

Stendete la frolla con il mattarello fino ad uno spessore di 3 mm circa. Utilizzate un coppa pasta rotondo per ricavare tanti dischi ognuno dei quali rivestira’ uno stampino coprendone il fondo e i bordi. Punzucchiate il fondo con una forchetta. Dovete creare tanti cestini, il più regolari possibile. Riempite ogni cestino con il ripieno, completamente, fino al bordo superiore. Distribuite sulla superficie il sesamo nero.

Infornate a 190 -200 gradi per 30 minuti circa. Poi lasciate intiepidire fuori dal forno. Sformate i vostri tortini e serviteli tiepidi. Potete anche riscaldarli successivamente in forno prima di addentarli. Buon appetito!

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta