Focaccia alta e soffice

Focaccia…ormai è un must! Questa focaccia è un vero passepartout e una costante nei miei buffet e aperitivi organizzati a casa. Questa ricetta è di Chiara Maci, presa dal suo blog “Sorelle in pentola”. Mi è stata consigliata da un’amica,  l’ho provata e da quella volta la uso spesso ed è sempre una conferma.

È una focaccia alta e soffice grazie alla presenza di patate lessate all’interno dell’impasto.  L’impasto piuttosto condito e la salamoia superficiale la mantiene morbida e saporita. Come ogni focaccia, potete tagliarla a metà e farcirla, oppure,  tagliatela a cubotti per accompagnare formaggi, salse e verdure. Aromatizzatela con il classico rosmarino, con pomodorini e olive,  con una semplice spolverata di origano.  Io utilizzo una teglia bassa e antiaderente di diametro 30/32 cm, in alternativa usate due teglie da 24 – 26 cm.

In questi anni ho utilizzato molti tipi di farine,  mantenendo una buona percentuale di manitoba e sostituendone la restante parte con una farina più integrale, oppure con farine più saporite come segale e grano saraceno. Potete utilizzarne anche tre o quattro tipi. Interrogate la vostra fantasia e la vostra dispensa e non vi resterà che regolare la quantità di acqua dell’impasto in base alle farine usate.  Una farina integrale richiederà più acqua rispetto alla 00. Tenetelo morbido e non dimenticate di utilizzare un olio di oliva di ottima qualità.

La quantità di lievito è molta perché la lievitazione è breve.  Se non avete fretta utilizzate meno lievito e iniziate la preparazione il giorno precedente conservando l’impasto in frigo durante la notte e facendo continuare la lievitazione il giorno successivo.  Sarà più digeribile ed ugualmente buona.

Se ne avanzate avvolgetela nella stagnola e congelatela. La potete scongelare qualche ora prima e scaldarla in forno prima di servirla.

La verità è che una volta provata non la abbandonerete!

 

Continue reading

Mini cheesecake al cioccolato

Tutto è iniziato da una sfida re-cake,  il simpatico contest mensile organizzato dallo staff del gruppo omonimo che prevede di rivisitare un dolce o piatto proposto senza snaturare la ricetta di partenza. Come al solito tutto ciò è molto divertente, ma, se non tutte le ciambelle escono con il buco,  talvolta gli ostacoli inaspettati si rivelano vere e proprie nuove opportunità.  

Non che una cheesecake al cioccolato fosse un dolce sconosciuto, nonostante ciò, essa ancora non era presente nel mio ricettario e il fatto che nascesse da una red velvet cheesecake non proprio riuscita, questa, è stata una dolce sorpresa.  

Ebbene,  il colorante rosso previsto dalla ricetta non ha fatto un buon lavoro e la cheesecake presenta dopo la cottura una crema marroncina, di un colore non ben definito.  Che delusione!  Il contrasto sperato tra la base di biscotti e la farcitura è stata una vera illusione. Probabilmente il cioccolato fondente che ho scelto ad alta percentuale di cacao e il colorante troppo poco potente hanno impedito la buona riuscita della torta.

Poco male,  non mi restava che assaggiare. Ho inciso la tartelletta con la forchetta cercando di ricavarne un pezzetto che ho addentato velocemente in maniera piuttosto disillusa, consapevole di aver toppato. Ma la verità è che nonostante il colore poco vivace e molto lontano dal rosso velluto sperato, il gusto era buonissimo!  Delicata e golosa la crema,  croccante la base.  Due note differenti di cioccolato,  due consistenze diverse. Ma se la mia cheesecake non fosse una red velvet ma una semplice e rispettabilissima cheesecake al cioccolato?  Dispiacerebbe così tanto?

Direi proprio di no! Ed è così che ho ripetuto la ricetta apportando solo qualche semplice modifica ed eliminando il colorante traditore. Risultato ottimo naturalmente!

Per la red velvet ci sarà sicuramente un’altra possibilità, per un pezzetto di cheesecake al cioccolato invece è sempre il momento giusto!

Continue reading

Spezzatino di seitan e patate

Oggi preparo con voi un ottimo secondo vegetariano, perfetto per la cena di stasera. Questa ricetta è di mamma, nonostante si adatti meglio ad una stagione fredda,  io la amo anche servita tiepida nelle serate primaverili. Si tratta di un semplice spezzatino preparato con patate,  seitan e un delizioso sugo al pomodoro.

Come sapete il seitan è un cibo proteico vegetale preparato a partire dalla farina. Dopo aver eliminato tutto l’amido presente in essa attraverso un lungo lavaggio con acqua,  il seitan risulta essere un concentrato di glutine, nutriente e versatile. Esso viene poi cotto in acqua e insaporito con erbe aromatiche. Si presta a moltissime preparazioni culinarie ed è una buona fonte di proteine vegetali. Il seitan oggi è il protagonista del nostro piatto.

Gli ingredienti per questa pietanza sono pochi e semplici. Sceglieteli freschi e di ottima qualità. La preparazione prevede pochi passaggi e vi permetterà di mettere in tavola un piatto proteico, caldo e davvero gustoso. Potete completarlo accompagnandolo con riso bianco bollito o della polenta morbida ottima per riscaldare le cene invernali.

Chi dice che vegetariano è noioso? Buonissimo!!

 

Continue reading

Triangoli vegan con semi di chia, mandorle e banana

Oggi ci occupiamo di cose sane e salutari. Ci occupiamo delle nostre merende, colazione, spezzafame. Curiosi?  E fate bene, lo ero anch’io!  Ho trovato la ricetta di oggi sul giornale “cucina naturale”. Si tratta di una torta leggera ma nutriente, preparata con banana e semi di chia. Hmm io amo il gusto della banana nelle torte! Ho dimezzato le dosi per praticità. Quello che mi ha veramente colpito di questa torta è che è davvero sana, vegana,  senza glutine e senza zucchero.

Non è un dolce pretenzioso o goloso,  è un dolce piacevole e sano,  per chi ha voglia di fare colazione senza appesantirsi.

Continue reading

Ciambella panna e cacao dei 5 minuti

Non si ha sempre tempo di sfornare torte e piani e crostate ripiene: avevo assolutamente bisogno di una ricetta veloce,  che dico veloce?  Velocissima! Avevo bisogno di sfornare una torta in men che non si dica per poterla offrire in una colazione casalinga improvvisata.  Si sa, il tempo è tiranno e i ritmi sono sempre serrati.  Ma non volevo rinunciare a preparare qualcosa,  seppur semplice e casalinga.

Mi sono ricordata di questa ricetta messa da parte per occasioni di questo tipo. Stava li nel mucchietto delle ricette da prendere in considerazione e attendeva il suo turno.  Pochi ingredienti e pochi giri di cucchiaio sono bastati per mettere in tavola una ciambella al cacao e panna, semplicissima ma soffice e profumata. Quello che ci vuole per una colazione come si deve.  Un velo di marmellata alle fragole e una tazza di the nero,  si abbinano alla perfezione. Un dolce inizio di settimana!

Continue reading

Insalata di quinoa e verdure

Oggi mi voglio occupare della quinoa, pianta curiosa ma preziosissima, originaria del Perù e delle zone limitrofe. La conoscete? Ho raccolto per voi qualche semplice e utile informazione nel web (non è farina del mio sacco) ma mi fa piacere approfondire perché talvolta ne vale davvero la pena,  come in questo caso. Dunque vi racconto che consumo di quinoa in Italia è in aumento grazie all’informazione medica e al passaparola, ma questa pianta erbacea è molto antica ed è tipica del sud America, soprattutto Perù, dove le popolazioni delle Ande la considerano un super alimento, per di piu’,  sacro. Appartiene alla stessa famiglia di spinaci e barbabietola ma viene considerata uno pseudo cereale.  Assomiglia alla famiglia dei cereali per il contenuto in amido e per l’aspetto,  ma ne differisce per il suo alto contenuto in proteine nonostante sia priva di glutine. Le sue proprietà nutrizionali sono davvero sbalorditive e vi consiglio di approfondirle. Come vi dicevo, la cosa davvero preziosa è l’assenza di glutine e l’abbondanza di altre proteine, compresi amminoacidi essenziali ad alto valore biologico. I carboidrati presenti invece sono complessi e a basso indice glicemico. Come se non bastasse, la quinoa apporta buone quantità di minerali come potassio,  ferro, magnesio e vitamine.  È un alimento ad alto potere saziante con proprietà antiossidanti e antinfiammatorie,  ha la capacità quindi di aiutarci a mantenerci sani e giovani. Cosa volete di più?

Dopo questa lezioncina informativa occupiamoci del  risvolto culinario. I modi per gustare la quinoa sono altrettanto numerosi,  dai piatti più leggeri alle versioni più sfiziosette.

Oggi ve la propongo in una classica insalata,  dove la quinoa è ingrediente principale accompagnata da verdure primaverili e colorate.  La cottura di quest’ultime viene effettuata separatamente in modo che ognuna mantenga la giusta consistenza e il sapore pieno. Questo allunga un pochino i tempi ma ritengo che migliori il risultato finale.

Questo piatto è davvero semplice e facilmente adeguabile ai gusti personali. Si presta a molte varianti,  cambiando verdure e condimenti.  Questa versione è colorata e leggera, diventa un’ottima idea per la schiscetta del pranzo in ufficio o per il pic nic fuori porta.  Potete prepararne in quantità abbondante e conservarla in frigo per qualche giorno per avere qualche pranzo pronto. Diventa  molto comoda e pratica ed è un vero toccasana!

Buon pranzo amici!

Continue reading

Prelibatezze da Buffet: il primo contest del Pomodorino

Sono mesi che penso a quanto mi piacerebbe indirre un contest.  Partecipo spesso e volentieri a quelli degli altri perché mi divertono le tematiche più svariate e mi piace mettermi in gioco. Trovo il contest un’attività stimolante che permette di inventare nuovi piatti, di sbirciare nuovi blog e conoscere nuove persone. Quindi perché non organizzarne uno tutto mio?  Dopo tre anni abbondanti dalla nascita del Pomodorino credo sia arrivato il momento adatto per ospitarne uno. In primavera tutto sboccia compresa la voglia di creare in cucina e di liberare la fantasia.

Non resta quindi che decidere un argomento. Che ne dite dei buffet? Vi piacciono? Io li amo: amo organizzarli all’aperto, aprire dei tavoli sul prato e riempirli di cose buone. Mi piace occuparmi della disposizione, del colore dei tovaglioli e dei bicchieri, della posizione dei piatti da portata, del gusto e dell’estetica. Mi piace coccolare i miei ospiti, vederli mangiare prima con gli occhi e vedere poi le loro papille gustative gongolare di piacere. Insomma una festicciola ogni tanto bisogna pur farla!

Tuttavia, il buffet richiede impegno, organizzazione e un’impeccabile pianificazione per rispettare i tempi e non trovarsi inguaiati lasciando gli ospiti a bocca asciutta. La scelta delle ricette è fondamentale e io sono sempre alla ricerca di nuove idee. Proprio per questo motivo ho dedicato all’argomento una sezione del blog con le mie ricette preferite da offrire in queste circostanze. E quale migliore occasione di un contest per scambiarci gli assi nella manica e i cavalli di battaglia? Argomento aggiudicato! Ed è proprio a questo punto che mi sale l’entusiasmo. La bella stagione è ormai alle porte e trovo che questa iniziativa possa aiutare sia voi che me ad ampliare il ricettario e mettere da parte golose ricette per i nostri aperitivi estivi.

Continue reading

Torta di mele veg, gluten and sugar free

Questa ricetta non è farina del mio sacco,  l’ho pescata qui in cerca di qualche idea per un dolcetto di questo tipo,  dal momento che non è da molto tempo che mi sono cimentata in esperimenti senza….tutto 😀. Devo dire che il fine pasto o la colazione sono la parte più difficile soprattutto per una golosa ed esigente come me! Non è facile. Serve esperienza e serve tempo per abituarsi a gusti nuovi. Mi piace l’idea di apprezzare qualcosa di più semplice e di poter fare a meno di certi ingredienti almeno per qualche giorno o qualche tempo in modo da dare tregua al corpo, che credo la richieda in certi casi.

Questa torta prevede l’utilizzo di un mix farine glutenfree. Un prodotto creato appositamente per celiaci. Ne esistono per pane e per torte.  Io ho utilizzato una farina per torte.  Ho apportato qualche modifica alla ricetta. Ho utilizzato olio di semi come parte grassa e latte vegetale e succo di agave per dolcificare. La presenza delle mele rende golosa, morbida e gustosa questa torta.

torta di mele veg senza latte e zucchero

Continue reading

Curry di seitan e cavolfiore

Questa fa parte di quelle ricette nate per caso,  quando sbirci nella credenza e decidi cosa far finire in pentola.  Il caso vuole che io trovi una confezione di latte di cocco, piuttosto denso, simile ad una panna da cucina più che a un latte vegetale.  Decido di provarlo in un intingolo esotico a base di seitan e curry, da accompagnare a riso basmati come contorno. 🍚 Adoro i piatti unici di questo tipo,  mi catapultano dall’altra parte del mondo in un sol boccone.  Ma torniamo ai fornelli della mia cucina, dove eravamo rimasti?  Ah,  al nostro curry con latte di cocco. Ma quali saranno gli ingredienti di quest piatto? Opto per un cavolfiore bianco e una confezione di seitan al naturale.  Come sapete il seitan è un concentrato proteico di proteine derivanti dal cereale utilizzato come materia prima.  Il mio è un tradizionale seitan di frumento, la percentuale di glutine contenuta in esso è naturalmente altissima quindi attenzione ad eventuali allergie o intolleranze. Il suo gusto è naturale e si presta molto a prender parte a piatti di questo tipo.  Ne risulta un piatto davvero completo, con verdure,  grassi e proteine vegetali senza dimenticare l’apporto di carboidrati de riso. Non manca proprio nulla. 

Il sapore del cocco addolcisce quello più pungente del cavolfiore, il curry invece regala una nota di gusto e colore. Buonissimo, provatelo!

Continue reading

Brisèe ai tre pomodorini

Lo so che non sono di stagione,  so anche che ultimamente mi sto impegnando per acquistare solamente ortaggi (fino a poco fa, invernali) coltivati nelle vicinanze o per lo meno in Italia, possibilmente bio. Ne sono perfettamente consapevole. Ma quando nel banco frigo ho incontrato le confezioni di pomodorini assortiti,  di tre colori diversi, non ho resistito.  Troppo belli.

Improvvisamente la mia convinzione a rinunciare ai pomodorini in inverno è risultata vana. Il delizioso contrasto cromatico ha avuto la meglio e pure quella voglia di estate, di cibo colorato e fresco che solitamente, se mi abbandona, lo fa solo per qualche giorno per poi investirmi con più convinzione di prima. Sono nata a luglio,  qualcosa dovrà pur dire! La mia indole è piuttosto estiva e vacanziera. E poi la primavera è in arrivo .. Esito della faccenda: sono finiti nel cestino della spesa.  Era scontato!

Quindi cosa farne di queste due confezioni di biglie colorate?  Hmm, non volevo cuocere troppo i pomodorini, volevo che mantenessero il loro colore vivace. Ho optato per un guscio di pasta brisèe in cui adagiare mezzi pomodorini insaporiti con spezie mediterranee. Semplice e buona.

Io ho provato una versione glutenfree della pasta brisèe, per questo in foto la vedete molto chiara. Qui di seguito invece vi lascio la ricetta classica della pasta brisèe: pochi ingredienti, tanto gusto e croccantezza.

Non vi resta che mettere le mani in pasta!

 

Brisèe ai tre pomodorini

Continue reading