Tarte salata alla zucca e cavoletti di Bruxelles

27 Febbraio 2020Giulia
Blog post

Il bello delle torte salate è che oltre ad essere buone e facili, spesso sono proprio belle da guardare e si prestano a decorazioni vegetali (penso ad esempio al radicchio rosso, ad olive e pomodorini colorati).
E si sa, a me le cose belle piacciono tanto, senza trascurare la sostanza, s’intende!

Una torta salata con i cavoletti di Bruxelles mancava nel mio ricettario. L’idea mi è venuta da una ricetta di vegolosi  che ho utilizzato come spunto e ho modificato a mio gusto. Semplice, gustosa, leggera e dall’aspetto divertente come lo sono i cavoletti.
Preparate da voi la pasta brisee oppure compratela già pronta nel banco frigo per snellire i tempi.
non serve poi molto per fare bella figura!

Ingredienti:

  • 250 gr di zucca lessata
  • 200 gr di ricotta asciutta
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • sale
  • pepe
  • un rotolo di pasta brisèe
  • 250 gr di cavoletti di Bruxelles
  • uno spicchio di aglio
  • sale
  • pepe
  • olio
  • sesamo per decorare

In una padella scaldate due cucchiai di olio con lo spicchio di aglio, lasciate soffriggere un minuto, poi eliminate l’aglio e aggiungete la zucca con il rametto di rosmarino. Lasciate asciugare a fuoco lento e mescolate spesso. Salate e pepate, ed eliminate poi il rosmarino, riducetela in poltiglia e lasciate raffreddare.

Unite poi la zucca fredda alla ricotta e al parmigiano, sale e pepe a piacere.

Nel frattempo sbollentate 5 minuti i cavoletti in acqua bollente leggermente salata. Scolateli fateli saltare in una padelle con olio e aglio se lo gradite. Regolate di sale.

Rivestite lo stampo da crostata con la pasta brisèe, infornate in bianco a 180 gradi per 20 minuti.

Poi togliete dal forno, versate all’interno la crema di zucca e ricotta e livellatela. Disponete ordinatamente sulla superficie i cavoletti tagliati a metà e decorate con i semi di sesamo.

Cuocete altri 20 minuti a 180 gradi , poi alzate il forno a 200 gradi e cuocete per altri 10 minuti.

Sfornate e lasciate intiepidire prima di servire

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta