Panna cotta al cioccolato senza gelatina

15 Novembre 2019Giulia
Blog post

Pur essendo un dolce un po’ datato, io la panna cotta l’ho sempre molto apprezzata. Mi piace il gusto di panna vera, con poco zucchero, buona anche senza salsa di accompagnamento, solo cosi si può capire se è stata utilizzata panna fresca di qualità! Ognuno poi ci abbina quello che preferisce: spesso si tratta di salse al cioccolato, al caramello e ai frutti di bosco ed effettivamente, queste, mi hanno un po’ annoiato.

Partendo dalla ricetta della panna cotta al caffè, preparata con cottura in forno a bagnomaria, senza utilizzare gelatina, ho voluto preparare la versione al cioccolato, dove al cioccolato è la panna stessa, vellutata e corposa. Da abbinare solamente ad un ciuffo di panna montata e da servire rigorosamente fresca. Buonissima!

 

Se volete provare la deliziosa panna cotta al caffè senza addensanti cliccate qui

Ingredienti per 6 – 8 porzioni

  • 450 ml di panna
  • 120 ml di latte
  • 30 gr di miele di acacia
  • 30 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di cioccolato fondente al 70%
  • un pizzico di sale
  • 4 albumi freschi a temperatura ambiente
  • panna montata leggermente zuccherata per servire

 

 

In un tegame versate circa 300 ml di panna (2/3 del totale), con il miele,  lo zucchero e l’interno della bacca di vaniglia.  Scaldate portando quasi ad ebollizione fino a sciogliere i dolcificanti.

Tritate il cioccolato fondente a scaglie. Usate due cucchiai di  panna calda e il latte bollente per sciogliere il cioccolato. utilizzando una frusta. Mescolate fino a completo scioglimento.

Quando sarà ben sciolto aggiungetelo al resto della panna calda. Mescolate ancora. Spegnete il fuoco,  aggiungete la panna fredda avanzata e travasate il tutto in un contenitore a temperatura ambiente e lasciate intiepidire il composto.

A parte lavorate gli albumi con una frusta a mano fino a renderli omogenei e rompere i filamenti,  fino a formare una schiumetta superficiale.

Usate il composto di panna solo quando sarà intiepidito altrimenti rischiate che il vostro dessert avrà un forte sapore di uovo.

Unite la panna al cioccolato agli albumi e mescolate bene. Accendete il forno a 160 gradi.

Preparate ora la cottura a bagnomaria.

Munitevi di una teglia da forno con i bordi alti. Va bene anche una pirofila. Disponetevi all’interno i contenitori monouso o le cocotte in ceramica ( i contenitori monouso in alluminio conducono meglio il calore).  Con l’aiuto di un imbuto versate in ogni stampino il composto non fino all’orlo. Riuscirete a riempire tra i 6 e gli 8 stampini in base al loro volume.

Versate nella pirofila l’acqua bollente fino a far arrivare il livello all’altezza della panna,  non al bordo degli stampini. Infornate nella parte più bassa del forno per 60/70 minuti.  I vostri dessert dovranno prendere consistenza.

Poi spegnete il forno e lasciate raffreddare completamente nella pirofila. Successivamente trasferite i dessert in frigo per qualche ora.

Al momento di servire,  con un coltello appuntito,  percorrete il bordo interno dello stampino,  immergetelo qualche secondo in acqua calda e poi capovolgetelo in un piattino.

Decoratelo con un ciuffo di panna montata leggermente zuccherata e servite.

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta