Il pomodorino in vacanza a karpathos

12 Luglio 2016Giulia
Blog post

Ciao amici e bentornati in queste pagine. Oggi non voglio pubblicare un post che parla di cucina, ma voglio prendere l’occasione per raccontarvi due cosette della mia meravigliosa vacanza. Ebbene si, anche il blog ha bisogno di una vacanzina e qualche giorno di riposo non si nega a nessuno. Quest’anno, io e il pomodorino ci siamo diretti verso la Grecia, per la terza volta. Negli anni scorsi le vacanze greche mi sono piaciute davvero molto, cosi, dopo Naxos e Cefalonia, questo 2016 è stata la volta di Karpathos.

IMG_3560

Piccola isoletta del Dodecanneso, si trova alla destra di Creta e a sud di Rodi. E’ una terra selvaggia e ancora poco turistica, il paesaggio è roccioso, incontaminato e le spiagge sono spesso circondate da montagne e ripide scogliere. La vegetazione è per lo più composta da arbusti bassi, ulivi e talvolta verdi pinete e piccoli orti coltivati. La popolazione del posto è legata ad antiche tradizioni e vive in piccoli villaggi lontano dalla confusione e dal traffico. Ma il vero gioiello dell’isola sono le spiagge e il mare: pulitissimo, limpido e cristallino, veramente difficile da descrivere a parole. Per questo consiglio vivamente di avere un auto a disposizione durate tutta la permanenza in modo da poter godere di tutte le bellezze dell’isola. L’isola è ventilata e questo è un vero vantaggio perchè potrete trascorrere tutta la vacanza senza patire molto caldo.

Siamo arrivati sull’isola con un volo diretto da Verona e dopo essere atterrati, siamo stati accompagnati al nostro alloggio. L’Hotel Alex è situato a pochi km di Pigadia (città principale e centro turistico dell’isola). E’ una struttura semplice, pulita e curata, davvero molto valida per posizione e trattamento, mi sento di consigliarla vivamente. Pigadia è raggiungibile dall’hotel in meno di 5 minuti in auto e in una ventina di minuti a piedi. A Pigadia potrete trovare il porto, negozi, bar, e ottime taverne in cui potrete pranzare e cenare a prezzi contenuti.

Il secondo centro turistico leggermente più a sud è Amoopi. Piccolo villaggetto situato su di una splendida baia comprendente le spiagge di Amoopi e Micri Amoopi (“Micri” significa piccola). Qui potrete rilassarvi e godere dello splendore di acque cristalline dal colore incantevole, potrete giocare a racchettoni sulla sabbia e fare il bagno in acque poco profonde. Sopra la deliziosa baia di Micri Amoopi potete pranzare nel ristorantino Nimfes che offre piatti tipici ma molto curati nel gusto e nella presentazione. Non dimenticate di gustare l’insalata con feta greca e anguria e di ristorarvi con un frappè preparato a regola d’arte. La location è splendida e vi lascerà senza parole.  La bellezza di questo luogo vale sicuramente più di una visita. Se vi trovate ad Amoopi  potete fermarvi alla taverna Calypso che offre ottimi piatti della cucina tradizionale, direttamente sul mare.

Micri Amoopy bay
Micri Amoopy bay

Si dice che le spiagge migliori dell’isola di trovino sulla costa est a nord di Pigadia. Poco a nord della cittadina potete trovare la spiaggia Achata, e poco più a nord la spiaggia di Kyra Panagia. Una baia racchiusa tra le montagne, piccola e accogliente, raggiungibile in auto attraverso una strada tortuosa, ma ne vale decisamente la pena. Cio’ che vi aspetta è un panorama mozzafiato, una spiaggia di ghiaia comoda e attezzata, piccole taverne e una mare incantevole

Kyra Panagia Beach
Kyra Panagia Beach

 

Kyra Panagia Beach
Kyra Panagia Beach

 

Salendo verso nord avrete il piacere di imbattervi nella Spiaggia di Apella. Questa a mio parere è veramente la spiaggia piu’ bella dell’isola. Apella è una della spiagge più belle del mediterraneo, il mare è veramente indescrivibile, di un intenso color smeraldo. E’ selvaggia e  tranquilla. La strada per arrivarci è tuortuosa, vi consiglio di partire di buon’ora e di raggiungerla al più presto. Sul posto troverete ombrelloni, lettini e una piccola taverna. Un vero paradiso tra le rocce, imperdibile!

Apella Beach
Apella Beach

 

Apella Beach
Apella Beach

 

La parte sud dell’isola, vicino all’aeroporto, è molto ventosa al punto da essere frequentata dagli amanti del wind surf che qui possono praticarlo agevolmente e trovare parecchie zone attrezzate per questo sport. Le spiagge di questa zona sono dei veri gioielli! La spiaggia più a sud, proprio vicino all’aeroporto, è la spiaggia di Diakoftis chiamata anche Golden Beach per la sua spiaggia dorata dalle acque poco profonde color smeraldo. Vi consiglio di raggiungere la spiaggia in auto e di fermarmi per qualche fotografia  e un bagno. La luce della mattina regala dei toni bellissimi a questa zona incontaminata.

Poco più a nord, sempre sulla costa est in direzione Pigadia, trovate le indicazioni per arrivare alla spiaggia di Damatria attraverso una piccola stradina bianca di sassi. Selvaggia, incantevole, un vero angolo di paradiso. Gli ombrelloni di paglia e qualche lettino vi aspettano per trascorrere qualche ora di tranquillità. Il mare è cristallino dalle meravigliose sfumature.

Diakoftis Beach
Diakoftis Beach

Sopra la spiaggia si trova la taverna Poseidon, gestita dalla chef Angela concorrente di Masterchef, i piatti sono ottimi, ricercati, curati. Il prezzo è decisamente sopra la media dell’isola ma se volete provare un’esperienza culinaria diversa e appagante, questo posto giusto, senza considerare la splendida location e il panorama mozzafiato.

Damatria Beach
Damatria Beach

 

Sul lato ovest dell’isola si trovano due villaggi di pescatori: il più a nord è Lefkos e piu’ piccolo, a sud, Finiki. Su questa sponda potrete godervi i deliziosi tramonti che non sono invece visibili dalla costa est. A nord invece potrete visitare il villaggio di Olimbos, piccola cittadina caratteristica legata alle antiche tradizioni del posto dove anziane signore con tradizionali vestiti vi inviteranno a visitare i loro negozi e le loro taverne. Personalmente, non sono stata molto entusiasta di questa escursione. La cittadina è veramente piccola e la si visita in 10 minuti,  il viaggio per arrivarci è lungo e le strade sono strette e tortuose. Ho avuto la sensazione che, nonostante ciò che le guide turistiche suggeriscono, storia e tradizione hanno lasciato il posto alle visite turistiche e il lato romantico del villaggio sia venuto un po’ meno.  Giudicate voi se questa escursione può rientrare nei vostri interessi.  In ogni caso mezza giornata sarà sufficiente.

Ma veniamo all’aspetto piu’ stuzzicante, quello culinario: cosa mangiare a Karpathos? Avrete semplicemente l’imbarazzo della scelta! La cucina greca è una cucina semplice e saporita. I piatti sono mediterranei, ricchi di verdure fresche e di erbe aromatiche. Provate quindi la famosissima insalata greca arricchita con feta, cipolla cruda e condita con buon olio di oliva. Assaggiate la salsa tzatziki preparata con yogurt greco e cetriolo, da spalmare su fette di buon pane o da accompagnare alle ottime polpette di zucchine. Io adoro le loro verdure al forno ripiene di riso e profumate al finocchietto.

Greek food
Greek food

Per un pasto economico o una sostaziosa merenda andate a trovare Manolis vicino al porto di Pigadia e approfittate per un gyros pita, questo pane caldo e delizioso che avvolge diversi ingredienti come carne, salse e verdure (lo prepara anche nella versione vegetariana). A colazione e a merenda affondate il cucchiaino in una coppa di yogurt greco con noci e miele (sano e delizioso), assaggiate i dolci tipici come baklava e kataifi e la torta all’arancia bagnata allo sciroppo. In Qualsiasi  omento della giornata approfittate della Grecia per un ottimo Frappè al caffe’ , tutti lo bevono, fresco e refrigerante. Poterete sceglierlo con o senza latte, con o senza zucchero. Ordinatelo e  bevetelo direttamente sotto l’ombrellone! Se non siete vegetariani avrete a disposizione carne e pesce freschi cucinati in diverse maniere. E per finire gustatevi un vero caffè preparato con la moka da Michele al Karpathos caffè angolo italiano e fermatevi per due chiacchiere con il simpatico proprietario, tornerete anche la sera successiva.

Una settimana in un paradiso poco lontano da casa, dove ciò che più mi ricorderò nel tempo sara’ il colore intenso delle acque cristalline e infinite che incorniciano il paesaggio mentre mi leggo un libro sullo sdraio, con il venticello tra i capelli sorseggiando un frappè al caffè. E tanto amore! Buone Vacanze a voi!

 

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta