Medaglioni all’avena e papaya

19 Settembre 2014Giulia
Blog post

Questa è la mia settimana vegan. Siamo arrivati al quinto giorno e non ho sgarrato. Palestra e cibo sano. Ne avevo proprio bisogno per riprendermi da una settimana di pasti frugali portoghesi! Cosi mi sono diretta verso minestre di legumi, verdura e cereali, insalate miste ricche e una buona dose di rape rosse. E a colazione? Se per merenda mi affido alla frutta di stagione, per iniziare la giornata aggiungo cereali e frutta secca e perché non qualche biscotto?

medaglioni avena e papaya

Ed ecco come sono nati questi medaglioni di avena e papaya, completamente vegan, arricchiti con mandorle e noci, apportano fibre e grassi insaturi. Al posto del burro ho utilizzato olio di sesamo, dal gusto meno invasivo di quello di oliva, ma più aromatico di quello di semi. Ho dolcificato con miele di acacia e zucchero di canna, che caramelizzando in forno aiutano a tenere compatto il biscotto. Ho aggiunto dadini di papaya essiccata che voi potete sostituire con qualsiasi altra frutta disidratata, per esempio albicocche o ananas. Sono veloci da preparare, basta mescolare tutto in una ciotola e aiutarsi con un coppapasta rotondo e un cucchiaino per formare i cerchi. Venti minuti in forno, o poco più e il gioco è fatto. Lasciateli raffreddare completamente sulla placca e sollevateli delicatamente con una spatola solo quando sono completamente freddi. Conservateli in una scatola di latta o mettetene uno in borsa per lo spuntino del pomeriggio.

La prossima sfida? La versione sugar free!

Ingredienti:

  • 90 gr di fiocchi di avena
  • 60 gr di farina
  • 30 gr di noci
  • 30 gr di mandorle
  • 40 gr di zucchero
  • 50  gr di miele d’acacia
  • 40 gr di papaya essiccata
  • 60 gr di olio di sesamo
  • 1 cucchiaio di acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di succo o latte non caseario
  • 1/2 cucchiaino scarso di lievito

Tritate finemente mandorle e noci con un cucchiaio di zucchero. Tagliate a cubetti piccoli la papaya. Sciogliete in un pentolino a fiamma dolce il miele con l’olio e il cucchiaio di acqua per pochissimo tempo senza scaldare troppo. Riunite tutti gli ingredienti in una ciotola, mescolate bene e otterrete un impasto particolare, lavorabile solo con un cucchiaio. Foderate una leccarda con la carta forno e accendete il forno a 160°C.

IMG_3646

Procuratevi un coppapasta rotondo della misura che preferite. Io ne ho utilizzato uno piuttosto grande di 8 cm di diametro. Prendete una porzione di impasto e riempite il coppapasta, aiutatevi un cucchiaino bagnato leggermente e pressate il composto sulla carta forno formando un biscottone di massimo mezzo centimetro di spessore. Togliete il coppapasta e ripetete l’operazione fino alla fine dell’impasto. Distanziate i biscotti tra loro perchè in cottura si allargheranno leggermente. Io ho ottenuto otto biscotti. Infornate la placca e cuocete per circa 20 – 25 minuti. Potete decidere di interrompere a questo punto la cottura e otterrete dei biscotti molto morbidi. Io ho proseguito alzando la temperatura a 190°C e cuocendo per altri 5/7 minuti fino a imbrunimento del biscotto. In questo modo diventano più croccanti e io li preferisco. Se scegliete la seconda opzione restate vicino al forno e tenete d’occhio i biscotti. Ci mettono un attimo a bruchiacchiarsi ad una temperatura cosi alta! In entrambi i casi, quando decidete di interrompere la cottura, estraete le leccarda dal forno e non toccate i biscotti fino a completo raffreddamento. Sono molto fragili e delicati. Sollevateli con l’aiuto di una spatola solo da freddi.

 Con questa ricetta partecipo al contest “un anno di colazioni: I biscotti”  di Letizia in cucina e FIMOra

 

 

2 Commenti

  • Letizia

    21 Settembre 2014 at 22:21

    Ma che bella questa versione vegan! Da provare!

    1. giuly.83

      23 Settembre 2014 at 19:46

      Grazie mille Letizia!

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta