Crostata alla crema cotta, ananas e lamponi

17 Agosto 2014Giulia
Blog post

Mi darete ragione se dico che una della gioie dell’estate sono i ritrovi all’aperto con gli amici, ore trascorse banchettando sotto  le stelle tra chiacchiere e buon cibo. E spesso, mi ritrovo a pronunciare la frase: “ci penso io al dolce!” … cosi mi diverto un po’ … che fare? Rischio e preparo una torta nuova, qualcosa di mai provato, oppure, vado sul sicuro e  mi affido alle ricette di sempre, quelle che sono una garanzia? Hmm, visto il numero di partecipanti posso permettermi di prepararle entrambe.

Un micro brividino corre lungo la schiena perchè io adoro provare cose nuove! Mi attivo all’istante, (o per lo meno lo fa il mio cervello), vado a pescare tra le proposte accantonate da tempo, quell’elenco infinito in continua evoluzione e mi ricordo di quella famosa crostata alla crema cotta di Montersino. Ne parliamo di quest’uomo? Un’istituzione! Un piacere guardarlo cucinare e un piacere sfogliare i suoi libri, ma spesso, quando mi sono cimentata nelle sue ricette, uff, non mi sono riuscite.. Elenchi lunghissimi di ingredienti per procedimenti che a sentir lui, facilissimi. Ma poi tanto facili non sono. Del resto Montersino è Montersino …

Ma non demordo. Estraggo dalla libreria il libro “Golosi di salute”, mi studio bene la ricetta e mi procuro gli ingredienti. Decido di sostituire la frolla proposta con una frolla tradizionale ma mantengo più o meno inalterato il resto. La crema cotta è una sorta di crema pasticcera con una percentuale di grassi e zuccheri più elevata rispetto alla tradizionale per permettere alla crema stessa di non stracciarsi in cottura e di non formare crepe. Il giallo intenso di questa contrasterà per colore con il rosso dei lamponi e l’acidulo dell’ananas che troverete sul fondo del dolce, appena dopo la frolla croccante.

 

crostata crema cotta ananas e lamponi

Io l’ho provata più volte e l’ho decorata anche con altra frutta, per esempio con una cascata di frutti rossi.

crostata crema cotta

L’aspetto è davvero strepitoso. Io amo le crostate ma questa è veramente un capolavoro, ricca e sofisticata! Omaggio al maestro Montersino

Teglia da 24/26 cm di diametro

Ingredienti per la frolla:

  • 300 gr di farina
  • 1 uovo
  • 100 gr di zucchero
  • 150 gr di burro a cubetti
  • 1 pizzico abbondante di sale
  • 1 punta di cucchiaino di lievito per dolci

Ingredienti per la crema:

  • 200 gr di latte fresco intero
  • 100/110 gr di panna
  • 4 tuorli
  • 150 gr di zucchero
  • 23 gr di fecola di patate
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • bacca di vaniglia

Per la finitura:

  • una scatola di ananas in sciroppo
  • marmellata di albicocche qb per lucidare
  • lamponi qb
  • un cucchiaio di zucchero semolato

 

crostata crema cotta ananas e lamponi (2)

Iniziate con il preparare la frolla. Se utilizzate una planetaria mettere tutti gli ingredienti nella ciotola e mescolate con la foglia fino ad ottenere un impasto granuloso che finirete poi con il lavorare brevemente con le mani per ottenere una palla omogenea. Se non utilizzate la planetaria riunite la farina sul tavolo o in una ciotola, aggiungete il burro a cubetti  e il resto degli ingredienti, iniziate a lavorare con i polpastrelli cercando di unire tutti gli ingredienti poco a poco,  fino a quando l’impasto diventa omogeneo. In entrambi i casi, formate una palla, avvolgetela con la pellicola e ponetela in frigo per circa 30 minuti. Imburrate e infarinate la tortiera a cerniera (se volete sul fondo potete mettere un disco di carta forno del diametro corrispondente al fondo stesso per facilitare il trasferimento della torta dopo la cottura). Trascorso il tempo necessario foderate la tortiera con la frolla e tenete i bordi alti. Sistemate sul fondo le fette di ananas. Accendete il forno a 220 gradi.

Iniziate a preparare la crema. Montate con le fruste tuorli, zucchero, fecola e scorza di limone per circa 10 minuti fino ad ottenere una massa spumosa. Fate bollire in un tegame il latte con la panna e l’interno della bacca di vaniglia. Quando bolle unite al composto montato un paio di cucchiai di latte caldo per diluire il composto e mescolate bene. Ora trasferite il composto montato direttamente nel tegame con il latte a mescolate subito con una frusta a mano. Continuate la cottura a fuoco basso, sempre mescolando fino a quando la crema non si addensa. Ci vorrà circa un minuto. stendete la crema calda nello stampo e infornate per 30 minuti. Se il guscio di frolla non vi sembra ancora cotto, abbassate la temperatura a 180 gradi e continuate la cottura per 5 minuti. Poi estraete dal forno e lasciate raffreddare completamente, anche una notte, avendo cura di conservare la torta in frigo. Quando la torta si sarà freddata, aprite il cerchio e trasferitela su un piatto da portata. Diluite un cucchiaio di marmellata con un goccio d’acqua, scioglietela sul fuoco per qualche minuto e poi con un pennello lucidate la superficie della crema in modo delicato. Decorate con lamponi passati nello zucchero. conservate in frigo.

 

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta