Margherite di patate, radicchio e monte veronese, con noci e miele di castagno

Ciao amici e benvenuti sul pomodorino! Ci stiamo avvicinando velocemente a periodi di festeggiamenti felici e prolungati, di grandi cene abbondanti e menu infiniti.  Ci avviciniamo  a quei pranzi in cui i contorni sono presenti numerosi,  ma quando arriva il loro momento, i commensali sono così sazi da assaggiarne giusto un cucchiaio per far piacere alla padrona di casa,  lasciando praticamente intatte pirofile piene di verdure meravigliose che verranno buone per il pasto più leggero (si spera) del giorno a seguire. Anche a casa vostra succede così? Sara’… ma io i contorni mangiati il giorno successivo li apprezzo sempre molto perché mi permettono di non spignattare e godere di rendita 😊 Sono sicura che le cuoche di casa mi capiranno al volo!

Torniamo così a piè pari alla questione del riciclo in cucina, argomento che tanto mi appassiona perché lo trovo utile, attuale e davvero stimolante.  Accanto a tutto ciò che è facilmente appetibile i giorni a seguire,  ci sono  invece pietanze, come per esempio il purè,  che è consigliabile preparare e consumare il giorno stesso. Oggi mi voglio occupare proprio di lui, il mio adorato purè,  di cui mi sono largamente occupata in questo articolo dove ho imparato a prepararlo a regola d’arte secondo tutti i crismi.  Ma quando questo delizioso piatto avanza che si fa? Necessita davvero di una bella rivisitata che conferisca una nuova consistenza e un po’ di appetibilità.

Ho pensato così di utilizzare il purè come base per il ripieno di deliziose margherite di pasta fresca.  Abbino al purè tocchetti di monte veronese DOP,  e radicchio rosso spadellato. Preparo una sfoglia all’uovo da cui ricavo margherite con un coppa pasta,  che riempio come i più classici dei ravioli. Dopo aver lessato le margherite in acqua le condisco con burro fuso,  noci in granella,  scaglie di monte veronese e un filo di miele di castagno che conferisce una nota dolce dal retrogusto amarognolo.  Questo piatto è veramente strepitoso, e l’abbinamento azzeccato. Adoro quando ai gusti delicati si accostano sapori più decisi. Quando al dolce si avvicina un gentile amarognolo e alla morbidezza un po’ di inaspettata croccantezza.  Che ve ne pare?

  🌼 Buon riciclo a tutti,  più delizioso di così non potrebbe essere!

 

margherite-patate-monte-miele-6

Se volete preparare questi ravioli ma non avete avanzato puré,  potete lessare 400 gr di patate,  schiacciarle ancora da calde,  ammorbidirle consuntivo po’ di latte,  salatele e pepatele. Procedete poi come da ricetta.

 

margherite-patate-monte-miele-8

 

Ingredienti :

Per la sfoglia:

  • 200 gr di farina 00
  • 2 uova
  • Un cucchiaio scarso di olio di oliva
  • Un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 400 gr circa di puré
  • 100 gr di monteveronese fresco DOP
  • 50 gr di radicchio rosso
  • 1/4 di cipolla bianca
  • Sale
  • Pepe
  • Un goccio di latte o acqua se necessario

Per il condimento:

  • Burro fuso
  • Noci tritate
  • Miele di castagno
  • Scaglie di monteveronese

 

margherite-patate-monte-miele-7

Procedimento :

Preparate la sfoglia. Impastate a mano o con una planetaria tutti gli ingredienti aggiungendo l’acqua a poco a poco fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo. Lasciate riposare 1 ora in frigo avvolta da pellicola.

Per il ripieno: In una ciotola unite gli ingredienti del ripieno , salate e pepate a vostro gusto. Se necessario ammorbidite il ripieno con un cucchiaio di latte o acqua

Per i ravioli :Stendete la sfoglia,  (a mano se siete cosi bravi) ,  la macchina sfogliatrice a mano come preferite.  La sfoglia deve essere piuttosto sottile per ottenere un buon risultato. Disponete sulla sfoglia dei mucchietti di ripieno distanziati pochi centimetri tra loro. inumidite con il dito bagnato con poca acqua la sfoglia intorno alla porzione di ripieno e coprite con una seconda sfoglia. Premete bene l’impasto in modo da far uscire l’aria . Con lo stampino ricavate le margherite e sigillate bene il bordo

margherite-patate-monte-miele-3

Se preferite potete cambiare metodo ricavando dalla sfogli le margherite e sovrapponendole a 2 a 2 con il ripieno al centro.

Disponete le margherite pronte su un vassoio infarinato. Continuate fino all’esaurimento degli ingredienti.

margherite-patate-monte-miele-5

Portate ad ebollizione una pentola di acqua leggermente salata. Cuocete le margherite poche alla volta. Scolatele con una schiumarola, delicatamente e passatele in padella con del burro fuso. Disponetele in un piatto e completate con noci tritate, scaglie di monte veronese e miele di castagno.

Con questa ricetta partecipo al contest Rigoni di Asiago

Cucina del riciclo

One thought on “Margherite di patate, radicchio e monte veronese, con noci e miele di castagno

  1. Pingback: Il vincitore è stato scelto! La migliore ricetta del riciclo è….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente frase... Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.