Cappuccio rosso spadellato alla trentina

26 febbraio 2018Giulia
Blog post

Ciao amici, bentornati sul Pomodorino! Per la ricetta di oggi mi sono ispirata ai menù trentini, quelli che si guastano in baita al caldo, mentre fuori il sole illumina le cime circostanti innevate che fanno da cornice al panorama mozzafiato. I pranzi in malga, con gli scarponi ai piedi e le orecchie congelate godono di un’atmosfera particolare di cui solo in quei casi si può godere.

Insieme ad un ottimo piatto di canederli e verze stufate mi è capitato di assaggiare un contorno insolito dal sapore contrastante come piace a me: Cappuccio rosso spadellato agrodolce con mele e aceto. Un connubio perfetto e delizioso, mi è piaciuto molto! Oggi ve lo propongo come nuovo modo per cucinare il cappuccio, qualche nuova idea non guasta mai!

 

Ingredienti:

  • Un cappuccio rosso medio
  • Una cipolla rossa
  • Una mela grande acidula
  • Un cucchiaino di zucchero
  • Quattro cucchiai di aceto (io ho usato quello balsamico)
  • Sale
  • Pepe

 

Tagliate finemente il cavolo cappuccio a striscette, tenetelo da parte. In un tegame fate soffriggere la cipolla tagliata finemente in un paio di cucchiai di olio. Aggiungete poi il cappuccio e un pizzico di sale. Fate cuocere con il coperchio per dieci minuti. Mescolate di tanto in tanto. Aggiungete lo zucchero e l’aceto, fate cuocere senza coperchio. Dopo cinque minuti unite la mela sbucciata tagliata a cubetti. Procedete senza coperchio fino a quando il cappuccio sarà tenero ma ancora al dente. Aggiustate di sale e pepe e servite caldo

 

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta