Barrette di amaranto con fichi e miele

Merenda,  mia amata merenda…  La ricordo come un momento di pausa serena tra un libro e l’altro, quattro passi all’aperto,  mezz’oretta di musica,  due pagine di giornale,  una telefonata tra amiche e qualcosa di goloso sotto i denti.  Ricordo le merende pomeridiane come uno dei momenti in cui mamma si prendeva cura di me,  dolce,  silenziosa,  distraendomi dallo studio con qualcosa che mi aiutasse a tenere viva l’attenzione. Spesso merende veloci molto simili a quelle di oggi,  talvolta invece merende deliziose, golosissime, che oggi mi sembrano un vero e proprio miraggio.  Le calorie ingurgitate a 12 anni alle quattro del pomeriggio non sono ripetibili a trenta. 😊 E questa è davvero una grande differenza.  Una seconda differenza è che il lavoro ha preso il posto dello studio e la pausa è pratica,  veloce,  spesso un frutto,  un caffè, una barretta o qualche mandorla.  E non c’è mamma a preparare la merenda. Quindi? Prepariamocela noi una merenda sana e gustosa. Qualcosa di pratico e nutriente, ottima da portare al lavoro o a scuola. Oggi prepariamo delle barrette! Io ho utilizzato la farina di amaranto di Antico Molino Rosso , miele, fiocchi di avena, fichi secchi e pochi altri ingredienti. A me sono piaciute molto e mi hanno davvero soddisfatto. Le ho mangiate volentieri anche a colazione. E sono davvero facili da preparare! Pronti via!

 

Ingredienti:

  • 150 gr di fichi secchi morbidi
  • 1 cucchiaio di zucchero muscobado
  • 1 cucchiaio di miele millefiori
  • 75 gr di burro morbido o burro vegetale
  • 75 gr di farina di amaranto Antico Molino Rosso
  • 1 cucchiaio di semi di sesamo
  • 80 gr di fiocchi di avena

 

 

Lavorate il miele con il burro morbido. Tritate finemente i fichi o date qualche colpo di frullatore. Unite tutti gli ingredienti e formate un composto omogeneo. Rivestite una teglia quadrata di 20 cm per lato con carta forno, versatevi il composto all’interno. Cuocete in forno a  180 gradi per 40 minuti. Poi sfornate, lasciate freddare e tagliate in rettangoli. Conservatele in un contenitore ermetico per qualche giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Completa la seguente frase... Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.