Annelletti siciliani in terra veneta

19 novembre 2015Giulia
Blog post

Quest’estate dalla Sicilia ho portato a casa qualche souvenir commestibile, del resto, non si poteva proprio farne a meno, qualche prelibatezza sicula doveva venire con me in Veneto per farmi prolungare l’idea e i ricordi della vacanza appena le temperature al nord fossero scese. Ebbene,  eccoci arrivati. Adesso ho veramente bisogno di aria di vacanza. Ma posso sempre aprire la credenza,  o no amici,  voi che dite? Dalla credenza ho pescato una confezione di anelletti siciliani: pasta a forma di annellino,  piccola, sembra quasi una pasta adatta a zuppe e minestre, ma non è così. Viene tradizionalmente utilizzata per pasticci e timballi,  nei pranzi domenicali o per le grandi occasioni. Nonostante il mio amore smisurato per ingredienti estivi e mediterranei come pomodoro melanzane e basilico,  ho deciso di adattare gli annelletti ad ingredienti tipici della mia terra in questo periodo dell’anno. Una versione nordica insomma. Perché no? È così bello mescolare usanze e tradizioni!

Dunque mi sono affidata al radicchio. Il radicchio compare molto difrequente nei miei piatti, ne adoro il colore. La croccantezza, il retrogusto amarognolo e la velocità con cui cuoce. Inoltre è economico,  di stagione e fa benissimo! L’ho abbinato ai porri e a cubetti di fontina e ho usato questo condimento per insaporire gli annelletti.  Ho stratificato annelletti e besciamella in una pirofila creando un timballo saporito divertente e filante, dai sapori autunnali.  Una vera lasagna alternativa che unisce nord e sud e vi dico la verità… È veramente golosa non può non piacervi!

anelletti in terra veneta (13)

Ingredienti per 4/6 persone:

  • 250 gr di anelletti
  • 1 radicchio rosso
  • 1 porro
  • 2 cucchiai di olio
  • sale
  • pepe
  • 200 gr di fontina
  • parmigiano qb
  • 600 ml di besciamella

 

anelletti in terra veneta (11)

 

 

Procedimento:

Tagliate il porro a rondelle fini. Scaldate un padella con due cucchiai di olio, aggiungete il porro e lasciatelo ammorbidire qualche minuto. Tagliate finemente anche il radicchio. Aggiungete il radicchio e un pizzico di sale. Lasciate cuocere fino ad asciugare il radicchio e farlo ammorbidire. Se necessario aggiungete un goccio di acqua. Poi spolverate con il pepe e lasciatelo raffreddare.

Mettete a bollire una pentola di acqua leggermente salata , lessatevi gli anelletti tenendoli al dente. Poi scolateli, conditeli con un po’ di olio e fateli freddare.

Tagliate a cubetti la fontina. Unite il porro e il radicchio alla pasta, unite anche la fontina. Procuratevi una pirofila. Stendete sul fondo un paio di cucchiai di besciamella. Stendete la metà degli anelletti e ricoprite con un’altro strato di besciamella (circa la metà di quella rimasta). Spolverate con il parmigiano. Terminate il resto degli anelletti e il resto della besciamella. Spolverate nuovamente con il parmigiano.

Infornate a 180 gradi per 30/40 minuti. Poi sfornate , lasciate riposate qualche minuto e servite.

Se preferite potete congelare la pirofila e scongelare prima a temperatura ambiente e poi in forno al momento in cui vi serve un pasto pronto.

 

Scrivi il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricetta precedente Prossima ricetta